Veronica Inglese, l’argento senza pista La barlettana, seconda ad Amsterdam, costretta ad allenarsi a Bisceglie

Veronica Inglese, l’argento senza pista <small class="subtitle">La barlettana, seconda ad Amsterdam, costretta ad allenarsi a Bisceglie</small>

Un secondo posto di cui andare orgogliosi, una partecipazione alle Olimpiadi da seguire e supportare per tutta l’estate, ma anche la sensazione di non appartenersi l’un l’altro. È la strana, paradossale condizione che accomuna Veronica Inglese e la sua Barletta, che non le permette di allenarsi nel miglior modo possibile a causa delle strutture decadenti ed incatenate dai cantieri edili.

Senza cadere nei facili populismi legati alla città di Pietro Mennea, del record mondiale e quant’altro, è decisamente imbarazzante veder scappare un’atleta di dimensioni olimpiche dalle proprie piste e dai propri impianti, alla ricerca di location anche leggermente più apprezzate e in grado di garantirle quantomeno una tenuta fisica degna dei palcoscenici che calca da ormai diversi mesi.

PROMO mini

La Inglese si allena da tempo a Bisceglie, insieme al suo compagno Eusebio Haliti, atleta dell’Esercito. Una scelta necessaria ancor prima che si passasse alla cantierizzazione del Puttilli: la pista di via Vittorio Veneto è ampiamente rivendicata dai podisti che non vogliono veder scomparire le corsie a favore di spalti a ridosso del terreno di gioco, ma il continuo passaggio di mezzi motorizzati e biciclette, unito all’incuria decennale, l’ha resa quasi impraticabile.

Da qui deriva l’approdo in altri lidi, come quello biscegliese, per rendere giustizia ad una carriera che sta prendendo il volo. Non solo nel nome di Pietro Mennea, sempre leggendario ma argomento ormai trito e ritrito, ma anche in quello di Veronica Inglese è necessario combattere per una pista d’atletica degna di tale nome e tali record. Una vice-campionessa europea non può essere costretta ad allenarsi lontano dalla propria città, se l’intenzione è quella di rimanerci, come dimostrato dal saluto alla nostra redazione.

PROMO mini
PROMO mini