Barletta 1922, dal 2 giugno al 2 giugno Tre anni fa la storica salvezza nel derby playout, oggi la necessità di accorciare i tempi

Barletta 1922, dal 2 giugno al 2 giugno <small class="subtitle">Tre anni fa la storica salvezza nel derby playout, oggi la necessità di accorciare i tempi</small>

Vivere di ricordi è l’aspetto peggiore del calcio. Non lo è, però, se può essere spunto di riflessione in vista del futuro più imminente. Nell’immaginario collettivo del Barletta Calcio, il 2 giugno non è una data come tutte le altre: esattamente tre anni fa, i biancorossi espugnavano per la prima volta nella storia lo stadio Degli Ulivi di Andria, conquistando contemporaneamente la salvezza nel derby playout di Prima Divisione.

PROMO mini

Sarebbe inutile, deleterio e demotivante ripercorrere i fasti di quella giornata, difficilmente contestualizzabili nella realtà di Eccellenza in cui ci si trova adesso. Allo stesso modo, il 2 giugno potrebbe diventare un catalizzatore nell’estate della dirigenza barlettana, chiamata a chiarire non solo gli aspetti relativi alla prossima stagione, ma anche quelli che riguardano direttamente l’organigramma societario: in corrispondenza del terzo anniversario della salvezza, ma anche in linea con le giornate successive, Di Paola e Pollidori possono restituire entusiasmo ad una piazza che, a distanza di un mese, ancora fatica a metabolizzare la delusione di Altamura. L’unico rimedio, a questo punto, sarebbe quello di cominciare a discutere del futuro.

Secondo le ultime indiscrezioni, i giorni d’attesa starebbero volgendo al termine. L’inizio della prossima settimana è indicato come il periodo decisivo per la programmazione della prossima annata, con la possibilità di definire il ruolo di ognuno all’interno dello staff dirigenziale e, con ogni probabilità, aggiungere nuovi tasselli nelle caselle ancora vacanti. L’invito alla chiarezza da parte della tifoseria organizzata, espresso con uno striscione in via Leonardo da Vinci soltanto una settimana fa, potrebbe dare i primi frutti a breve termine.

Oggi, intanto, sui social non sono mancate le celebrazioni per la ricorrenza del playout. Dai tifosi biancorossi fino agli ex giocatori, tra cui Andrea Pippa e Fabio Romeo. L’attaccamento da parte di chi, quel giorno, era presente in campo, può diventare l’esempio per tutti i biancorossi che verranno. Di ricordi non si vive, ma dai ricordi si impara.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini