Barletta Beach Soccer, D’Ursi: «La mia esperienza per la squadra» Parola e uno dei due volti nuovi in casa biancorossa

Barletta Beach Soccer, D’Ursi: «La mia esperienza per la squadra» <small class="subtitle">Parola e uno dei due volti nuovi in casa biancorossa</small>

«Ho sempre seguito con attenzione le sorti del Barletta Beach Soccer e quando un mese fa mi ha contattato il presidente Dazzaro per ringraziare il gruppo, ho accettato senza esitazioni». Non ha dubbi Antonio D’Ursi, navigato 35enne con anni di curriculum a tinte biancorosse, ma quelle del Bari Beach Soccer: è la “chioccia” del gruppo del Barletta Beach Soccer affidato ad Antonio Dibenedetto e sin dai primi allenamenti ha messo a disposizione del gruppo la sua esperienza. Pescato dall’hinterland barese come Alessio Miccoli, altro volto nuovo di quest’estate 2016, D’Ursi sta preparando con i suoi compagni la prima apparizione ufficiale, in calendario il 2 giugno alla Domusbet Arena Beach Stadium  di Catania in Coppa Italia, contro Villafranca.

Dopo le vicissitudini economiche che hanno portato alla sospensione della disciplina a Bari, riparte da Barletta: «Posso mettere la mia esperienza al servizio della squadra-assicura D’Ursi- più che dar tanto dal punto di vista fisico, posso essere prezioso nel gruppo quanto a consigli e gestione. Ho trovato un gruppo molto affiatato, una vera famiglia: sono ragazzi splendidi e mi hanno accolto benissimo. Giochiamo per vincere, è vero, ma anche per divertirci».  A partire dalla guida tecnica che vedrà ancora una volta Antonio Dibenedetto sedere sulla panchina biancorossa, tante le conferme per la compagine del presidente Dazzaro: il roster sarà composto da Dicandia, Sguera, Zingrillo, Digiorgio, Stella, Colella, Persia, De Lorenzo , appunto D’Ursi e Miccoli.

Zingrillo mini wide

Barletta Beach Soccer, allenamento del 23 maggio (5)

Il calendario è fitto e conduce-questa è la speranza in casa Barletta Beach Soccer-alle finali di Riccione in programma dal 4 al 7 agosto. Imperativo, andare oltre quel maledetto punto che nel 2014 e nel 2015 ha impedito l’accesso alle Final Eight: «Conosco buona parte dei prossimi avversari: il livello medio è buono-è la certezza di D’Ursi-La difficoltà maggiore quest’anno sarà rappresentata dal fatto che ci sono 10 squadre per girone e non più 8, con 4 pass per raggruppamento. A far la differenza sono più o meno sempre i fenomeni brasiliani e svizzeri. Noi ci metteremo tanta corsa, stiamo lavorando per quello: dobbiamo giocarcela con intensità e agonismo, sono le nostre armi».

Brezza Marina Articolo

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Brainwave Skyscraper
Ipanema Mini Wide
Betland mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Brezza Marina Articolo