Bussole e mappe in mano: l’orienteering torna a Barletta Sabato 28 maggio terza tappa del “Barletta Tisfida all’Orienteering”

Bussole e mappe in mano: l’orienteering torna a Barletta <small class="subtitle">Sabato 28 maggio terza tappa del “Barletta Tisfida all’Orienteering” </small>

«Vogliamo promuovere e aumentare la presenza dell’ecoturismo nella nostra zona, dando così valore e peso alle caratteristiche storiche, culturali e enogastronomiche di Barletta. Ogni ambiente può diventare una palestra a cielo aperto con valenza didattica grazie all’orienteering». Non ha dubbi Luigi Laricchia, presidente dell’Associazione Sportiva Orienteering di Barletta, società che si prepara alla la  3^ edizione di “Barletta Tisfida all’Orienteering”, in programma presso la villa del Castello di Barletta sabato 28 maggio dalle ore 10 alle ore 12:30 all’interno del progetto “Barletta da scoprire”. Mappe e bussole alla mano, 620  studenti di Barletta, Andria, Altamura, Capurso e Bitonto, grazie al progetto sovvenzionato dalla Regione Puglia Assessorato allo Sport, avranno il privilegio di mettere in pratica questa divertente ed entusiasmante disciplina sportiva. Domenica 29 maggio, invece, sarà tempo di iniziative collaterali nei giardini del Castello Svevo.

 

Bellino Mini Wide

L’orienteering- o orientamento (in francese: course d’orientation), consiste nell’effettuare un percorso predefinito caratterizzato da punti di controllo chiamati “lanterne” (paletto con punzone) e con l’aiuto esclusivo di una bussola e di una cartina topografica molto dettagliata a scala ridotta (da 1:4.000 a 1:15.000) che contiene particolari del luogo da percorrere. Luogo di svolgimento sono i boschi, ma possono essere utilizzati gli ambienti naturali in generale (alle volte si gareggia nei centri storici delle grandi città). Un percorso standard consiste nella partenza e nei punti di controllo indicati tramite cerchi (centrati nell’oggetto da trovare) uniti tra loro da linee immaginarie (ogni atleta si fa il percorso da sé) e caratterizzati da numeri che indicano l’ordine di percorrenza, un punto d’arrivo. Una lanterna posta al suolo segnala il posto da visitare. Tutte le lanterne sono numerate, per la verifica dell’esattezza del punto da trovare. I concorrenti hanno una descrizione della lanterna (vedi immagine) con scritto: la categoria del concorrente, la lunghezza del percorso (in linea d’aria), il dislivello, il codice di riconoscimento e la posizione (a nord/sud del sasso).

Betland mini wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Isolaverde Post

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bagni Teti Wide Small
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini