Barletta-Bitonto 2-2, le pagelle Loiodice il migliore, Moscelli a due facce. I numeri dei biancorossi

Barletta-Bitonto 2-2, le pagelle <small class="subtitle">Loiodice il migliore, Moscelli a due facce. I numeri dei biancorossi</small>

Un pareggio che accontenta entrambe le squadre, vedendo il clima soft degli ultimi minuti e i risultati delle rivali in classifica. Barletta e Bitonto impattano 2-2 e i biancorossi si qualificano matematicamente per i playoff di Eccellenza, staccando il Vieste nonostante lo scontro diretto dell’ultima giornata. Ecco le pagelle degli uomini di Pizzulli, squalificato e sostituito da Papagni in panchina.

Zerodue Mini Wide

Quattro reti e un’espulsione. Pomeriggio intenso al San Sabino. 2-2 tra ASD Barletta 1922 e Bitonto. Biancorossi ai playoff. Il racconto.

Pubblicato da BarlettaSport.it su Domenica 10 aprile 2016

Diouf voto 5: ancora una prova sotto le aspettative per il portiere senegalese, colpevole in occasione dei due gol e mai sicuro sulle uscite alte. Errori di comunicazione con la difesa, interventi fuori tempo e mancata copertura del primo palo: momento tutt’altro che sereno per lui, che nei playoff potrebbe lasciare il posto a Dicandia.

Dipinto voto 5: perde una palla sanguinosa a ridosso dell’area avversaria, poi spende un giallo per recuperare la posizione. Continua la flessione del terzino destro, sostituito all’intervallo dopo una prestazione alla quale non ci si può abituare, avendo imparato a conoscerne l’impegno e la buona volontà.

Monopoli voto 6: sufficienza piena per il centrale difensivo, che si avventura anche nell’impostazione palla al piede per far salire la squadra. Incolpevole in occasione delle reti bitontine, sfiora il gol schiacciando un colpo di testa da buona posizione.

Montrone voto 6: prestazione identica a quella del suo partner di difesa. Si disimpegna senza particolari affanni, eccezion fatta per il gol del pareggio, ma il rimpallo multiplo scagiona la retroguardia barlettana. Duello di spessore con gli attaccanti avversari, qualità nelle chiusure.

De Carlo voto 5,5: piccoli miglioramenti dopo la prestazione di Faggiano, ma ancora troppo poco per strappare la sufficienza. Qualche folata in attacco, ma anche alcune sbavature nel disimpegno, soprattutto nel primo tempo. Ripresa durante la quale si limita al compitino.

Zingrillo, rientro in sordina.

Zingrillo, rientro in sordina.

Zingrillo voto 5,5: il rientro da capitano non sortisce gli effetti sperati. Smaltita la febbre dello scorso weekend, c’è ancora da carburare sotto il profilo atletico. Primo tempo nella norma, poi in sordina nel momento in cui serve maggior sostegno alla squadra. Si conta di riaverlo al meglio per i playoff.

Fabiano voto 5,5: da esterno è sicuramente più incisivo e in mediana soffre il ritmo degli avversari. Prendere il posto di Cantatore è decisamente complicato: qualche sprazzo qua e là aiuta a non farlo rimpiangere, ma cala alla distanza e sparisce anzitempo dal terreno di gioco.

Sguera, sufficienza con gol.

Sguera, sufficienza con gol.

Sguera voto 6: la rete del pareggio gli permette di conquistare una sufficienza piena dopo tante battaglie con i difensori bitontini. Gli ospiti gli riservano una marcatura asfissiante, soffre il raddoppio sull’esterno e si affida a qualche spunto dei suoi per dare un contributo alla causa. Ci riesce per il rotto della cuffia.

Moscelli, vantaggio ed espulsione in 20 minuti.

Moscelli, vantaggio ed espulsione in 20 minuti.

Moscelli voto 6: nel posto giusto al momento giusto quando segna l’1-0, poi paga una decisione severa da parte dell’arbitro. Un rosso nel primo tempo non è tipico di un giocatore della sua esperienza, il Barletta arranca senza il suo elemento più influente. Due facce della stessa medaglia, nonostante la breve permanenza in campo.

Loiodice voto 6,5: il migliore dei biancorossi. Nell’uno contro uno mette sempre in difficoltà l’avversario, riuscendo a saltarlo spesso e volentieri. Tanti spunti importanti, viene fermato solo con le cattive. Esce stremato a ridosso del 90′, con la certezza di essere l’arma in più nei momenti di maggiore affanno della squadra.

Vicentin voto 6: il vantaggio è praticamente opera sua, prende il tempo alla difesa e si invola verso la porta, centrando un clamoroso palo sulla ribattuta. Fa a sportellate per tutta la partita, poi è a corto di fiato e raccoglie i meritati applausi al momento della sostituzione.

Diella voto 6: entra al posto di Dipinto e la squadra si riassesta, lasciando a Loiodice ampio spazio per puntare l’uomo. Personalità e compostezza, un prospetto da tenere d’occhio anche nelle prossime settimane, qualora Pizzulli dovesse averne ulteriore bisogno.

Rizzo voto 5,5: l’ingresso al posto di Vicentin serve a dare maggiore mobilità al reparto avanzato, ma si fa notare solo per un’accelerazione sulla sinistra e poco altro. Può dare di più, serve solo più convinzione e cattiveria con la palla tra i piedi.

D’Ambrosio sv: solo pochi minuti per l’esterno andriese, che non ha il tempo di incidere.

La squadra saluta gli ultras fuori dal San Sabino. #BarlettaSport

Pubblicato da BarlettaSport.it su Domenica 10 aprile 2016

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Top Boss Betland

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Zerodue Mini Wide
PROMO mini
Zerodue Mini Wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini