Il signor Delrio? Suo padre abolì la Bat "Macchinazione politica" per Casarano-Barletta, quelle accuse che non fanno bene allo sport

Il signor Delrio? Suo padre abolì la Bat <small class="subtitle">"Macchinazione politica" per Casarano-Barletta, quelle accuse che non fanno bene allo sport</small>

«Non vorrei che il risultato maturato ieri (domenica, ndr), sia il frutto di una macchinazione politica a nostro danno. È fin troppo evidente che il peso specifico della città di Barletta (capoluogo di provincia) non può essere paragonato a quello del Casarano e, non a caso, nelle ultime gare disputate in campionato dal Barletta, si sono sempre verificati episodi piuttosto discutibili (rigori concessi ecc.), al contrario del mio Casarano che, nelle ultime gare, ha affrontato i rispettivi avversari con arbitri e assistenti appartenenti, addirittura, alla sezione di Barletta. Non vorrei che la designazione di Delrio (e tralascio il particolare che sia il figlio del ministro) sia stata la risultante di quella presunta macchinazione tendente a spianare la strada al Barletta. Sono dubbi che lanciano ombre inquietanti e che mi permetto di sottoporre all’attenzione degli organi federali che governano il calcio dilettantistico pugliese, a cui rivolgo l’invito di visionare le immagini della gara, per avere quadro completo della situazione”. E’ vero, in casa biancorossa la pagina-Casarano è stata già voltata, e con successo, e testa e gambe sono rivolte alla finale playoff in programma domenica ad Altamura: ma come non tornare per un attimo sul comunicato stampa diffuso dal presidente del Casarano Cosimo Bellisario sul sito ufficiale della società salentina? Le parole che avete appena letto si riferiscono all’arbitro dell’incontro, vinto per 0-1 dal Barletta grazie alla rete di Loiodice, e si riferiscono all’arbitro Michele Delrio, 24enne della sezione di Reggio Emilia nonché uno dei nove figli del ministro dei Trasporti Graziano: un fischietto che, prosegue Bellisario, «ha condizionato pesantemente l’andamento e il risultato, nella partita in cui entrambe le società si giocavano tutti i sacrifici di un’intera stagione».

La gioia post-partita in casa Barletta 1922

La gioia post-partita in casa Barletta 1922

«Macchinazione politica»: parole che ci riconducono alla rivoluzione sessantottina o ancor più indietro al Trotskismo, ma che raramente-forse mai-avevamo associato al calcio. E così Bellisario ha legato, neppur troppo indirettamente, il risultato del campo (dove di dubbio si era visto solo un possibile rigore non concesso al Casarano nel primo tempo), alla geopolitica pugliese, o addirittura italiana. «Il sig. Delrio ha subito messo in evidenza la sua arroganza e la sua alterigia, assumendo atteggiamenti e comportamenti molto distaccati-si legge nella nota di Bellisario-Atteggiamenti che sono stati poi replicati in campo, con una direzione di gara a dir poco discutibile. Il suo referto parla chiaro: sette ammoniti, tre espulsi dalla panchina (un calciatore, un dirigente e del medico sociale, privando anche il pronto intervento) su segnalazione del guardalinee (della sezione di Bari come l’altro suo collega…) e l’allontanamento, dalla zona limitrofa agli spogliatoi, del sottoscritto, Presidente, e del Direttore Sportivo del Casarano Calcio, negando ogni possibilità di comunicazione e gestione del proprio interno societario». Nel complesso, salvo quel dubbio di cui abbiamo già detto, la prestazione di Delrio è stata ritenuta superiore alla sufficienza da buona parte degli organi di stampa che hanno valutato la partita. Non vogliamo cavalcare alcuna polemica, ma crediamo sia necessario ricordare un dettaglio: il ministro Graziano Delrio è lo stesso che ha abolito con il Ddl del 2014 alcune province, tra cui la Bat. E dove si trova Barletta? Nella Bat. A volte, più storia e meno storie farebbero bene alla serenità di tutti.

PROMO mini

 

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini