Barletta 1922, domani la chiusura soft a Vieste Terzo posto con vittoria biancorossa e sconfitta del Casarano a Novoli

Barletta 1922, domani la chiusura soft a Vieste <small class="subtitle">Terzo posto con vittoria biancorossa e sconfitta del Casarano a Novoli</small>

Da scontro per un piazzamento playoff a domenica di transizione, il passo è particolarmente breve. Prima di gettarsi a capofitto nella bagarre per la Serie D, il Barletta è chiamato ad onorare l’ultimo impegno della regular season. La trasferta di Vieste rischia di tagliar fuori i garganici dalla griglia promozione, mentre i biancorossi hanno flebili speranze di agguantare un terzo posto ormai sfumato con la sconfitta di Faggiano.

Gli ultimi calcoli – I padroni di casa accedono agli spareggi se vincono l’ultima di campionato e l’Altamura non batte il Trani tra le mura amiche. La squadra dello squalificato Pizzulli, invece, ha staccato gli ultimi avversari con il +4 maturato domenica scorsa: in caso di successo esterno e contemporanea sconfitta del Casarano a Novoli, la semifinale in casa diventerebbe realtà. Calcolo possibile ma altamente improbabile, considerando le diverse motivazioni che contraddistinguono i due team.

PROMO mini
Pizzulli, sostituito da Papagni, alle prese con le ultime scelte.

Pizzulli, sostituito da Papagni, alle prese con le ultime scelte.

Le scelte di Pizzulli – La trasferta di Vieste diventa importante soprattutto sul piano mentale. Una vittoria in trasferta rappresenterebbe il miglior approccio possibile ai playoff, da affrontare molto probabilmente in campo avverso e senza tifoseria al seguito. Dall’altro lato, però, servirà recuperare le energie, sia fisiche che mentali, per affrontare lo sforzo del post-season. Prevarrà la voglia di vincere per acquisire maggior fiducia o la scelta di dosare le forze in vista della semifinale? La palla passa a Pizzulli.

Moscelli squalificato, quali alternative?

Moscelli squalificato, quali alternative?

Cambio di modulo senza Moscelli? – Primo nodo da sciogliere è quello relativo a Fabio Moscelli. L’attaccante barese, squalificato per un turno dopo il doppio giallo contro il Bitonto, rientrerà direttamente per i playoff. Pizzulli avrà come opzione lo spostamento delle pedine nel 4-2-3-1, con Loiodice alle spalle di Sguera (Vicentin resterà a riposo) e Fabiano largo, oppure potrebbe snaturare il solito modulo e tornare ad un 4-3-3 assente da diverse settimane. Potrebbe essere l’occasione migliore per le seconde linee e per gli under, che potranno mettersi in mostra in vista della fase più delicata della stagione. Un mix tra i più impiegati e la panchina sembra la soluzione più percorribile. 19 i convocati: “a Vieste avremo modo di far giocare chi ha avuto meno spazio fino ad ora, anche perchè potrebbero essere utili nella semifinale playoff-il commento dell’allenatore biancorosso-Voglio comunque delle indicazioni da alcuni elementi che devono avere il giusto approccio alla gara, mi interessa soprattutto questo più che il risultato che probabilmente sarà ininfluente. Ci giocheremo tutto tra 8 giorni e per riuscire nell’impresa avrò bisogno di tutti”.

Testa ai playoff – Tutto pronto, dunque, per l’ultimo impegno della stagione regolare, anche se la testa della tifoseria biancorossa è già proiettata a ciò che succederà nei giorni immediatamente successivi. La trasferta di Vieste diventa un semplice antipasto di quello che accadrà durante i playoff, con la probabilità di giocarsi le chances promozione sul campo del Casarano prima ed eventualmente su quello dell’Altamura poi. La corsa verso la Serie D comincia subito dopo il triplice fischio di domani. A dirigere l’incontro sarà Mattia Ubaldi della sezione di Roma 1, mentre i suoi assistenti saranno Edoardo Federico Cleopazzo e Davide Fedele, entrambi della sezione di Lecce.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini