Barletta 1922, c’è il Bitonto: chi si ferma è perduto I biancorossi per dimenticare Faggiano e concentrarsi sulla volata playoff

Barletta 1922, c’è il Bitonto: chi si ferma è perduto <small class="subtitle">I biancorossi per dimenticare Faggiano e concentrarsi sulla volata playoff</small>

In salita, come tutta la stagione. Non è bastato un filotto di settimane al secondo posto per blindare la pole position nella griglia playoff, come potrebbero non bastare due vittorie nelle ultime due partite di campionato. Il Barletta, però, ha il dovere di provarci, o quantomeno di difendere il quarto posto alle spalle del Gravina già promosso, ma soprattutto di Altamura e Casarano. Il penultimo step della stagione regolare passa dal San Sabino e dal match contro il Bitonto: una vittoria non serve solo nella mera ottica della classifica, ma anche sul piano mentale.

Trarre forza da Faggiano – Per i biancorossi è stata una settimana complicatissima, alle prese con i postumi della drammatica trasferta di Faggiano. La sconfitta ha interrotto una striscia positiva che durava da quasi un girone, ma il clima intimidatorio testato da tesserati e addetti ai lavori presenti in casa dell’Hellas Taranto, in realtà, ha prodotto un effetto ancora maggiore. Da ciò che è successo domenica scorsa, gli uomini di Pizzulli dovranno trarre solo grinta e determinazione non solo in vista degli ultimi due impegni, compreso quello in trasferta col Vieste, ma anche per le durissime sfide playoff.

PROMO mini

Una domenica di ordinaria follia. L’Hellas Taranto si scaglia contro Lacarra, ma il fattaccio comincia con largo anticipo. Il racconto della bagarre di Faggiano.#BarlettaSport

Pubblicato da BarlettaSport.it su Lunedì 4 aprile 2016

Gaetano Zingrillo, nuovamente arruolabile.

Gaetano Zingrillo, nuovamente arruolabile.

Torna Zingrillo, Vicentin centravanti – Un passo alla volta. La prima mina da scansare è un Bitonto non ancora salvo. Il Barletta affronterà i neroverdi, in una classica del calcio regionale, senza Dicandia e Cantatore. Il giovane Defazio, già testato nella partitella del giovedì, sostituirà il portiere barlettano in panchina, mentre l’assenza in mediana è compensata dal ritorno di Zingrillo, che ha smaltito l’attacco febbrile e tornerà in campo al fianco di Fabiano. In attacco, Vicentin prenderà il posto di Lacarra e farà leva sui soliti fantasisti indicati nel 4-2-3-1 biancorosso: Loiodice, Moscelli e Sguera assisteranno l’argentino.

Pubblico coeso – La caccia al successo passa anche dalla spinta degli spalti. La tifoseria barlettana si è fatta sentire sia dopo l’Altamura, sia dopo Faggiano. Sarà la prima partita aperta al pubblico dopo i fatti pre-pasquali, che nel corso degli ultimi quindici giorni hanno prodotto pesanti ripercussioni sui gruppi organizzati: la simbiosi tra squadra e piazza porterà ugualmente al successo?

#fonte “IL PENSIERO DELLA NORD” periodico d’informazione della Curva Nord Barletta del 10/04/2016 -pag.2–RISPETTO!Un…

Pubblicato da Direttivo Gruppo Erotico su Sabato 9 aprile 2016

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini