Barletta 1922, la quiete prima della tempesta Vittoria e tre punti contro l’Atletico Vieste, biancorossi pronti per i playoff

Barletta 1922, la quiete prima della tempesta <small class="subtitle">Vittoria e tre punti contro l’Atletico Vieste, biancorossi pronti per i playoff </small>

Come ampiamente preventivabile, quella del “Riccardo Spina” è stata la classica domenica di transizione per i colori biancorossi. Prima di gettarsi a capofitto nella bagarre per la Serie D, il Barletta 1922 ha onorato fino alla fine l’ultimo impegno di questa stagione regolare e portato a casa i tre punti contro l’Atletico Vieste grazie alla gran rete di Nicola Loiodice. Torna il sorriso all’ombra di Eraclio dunque, con il sipario che cala definitivamente sul campionato di Eccellenza e qualche certezza in più: la semifinale playoff da disputare al “Capozza” di Casarano e l’estromissione dagli spareggi proprio del Vieste, a cui serviva una vittoria e il conseguente passo falso del Team Altamura.

PROMO mini

Barletta, devi crederci- Dopo una partenza a rilento e una squadra costruita in un amen, quanti avrebbero ipotizzato questo percorso per il Barletta 1922? Una serie di quindici risultati consecutivi e un organico rinnovato nel mercato di dicembre: gli uomini di mister Pizzulli hanno tutte le carte in regola per tirare uno scherzetto a Casarano e Team Altamura, favorite soprattutto dal fattore campo. L’impresa sembra davvero complicata, ma Zingrillo e compagni hanno già fatto vedere il proprio valore, recuperando un distacco impensabile alle avversarie nella corsa ai piani alti della classifica.

Nuovi acquisti, flop all'esordio

De Carlo, Loiodice, Lacarra, Montrone, Moscelli e Vicentin al momento della presentazione.

 

A Casarano con qualche novità?- “Le scelte tattiche in caso dell’impiego di un over tra i pali?  Con un modulo giocherebbe D’Ambrosio e con l’altro giocherebbe Cormio, ma contro il Casarano ci sarà bisogno di uomini e soluzioni diverse nel corso di una partita che potrebbe anche durare 120 minuti”. Parole e musica di Massimo Pizzulli. Il tempo stringe e in questo scorcio di stagione Diouf pare non aver dato le giuste sicurezza alla retroguardia biancorossa, così fra i pali potrebbe riprendersi il suo posto Saverio Dicandia. Scontata la squalifica, Moscelli tornerà a far sentire il suo peso in attacco, mentre Lacarra sarà arruolabile solo in vista di eventuali playoff nazionali. Nessun problema per Montrone, assente in via del tutto precauzionale a Vieste. Nel frattempo resta un grosso punto interrogativo sulle possibilità di vedere i tifosi barlettani sugli spalti del “Capozza”.

Saverio Dicandia, maglia da titolare nei playoff?

Saverio Dicandia, maglia da titolare nei playoff?

Testa ai playoff, ma lo stadio…- La situazione non è di stallo assoluto, qualcosa si muove, anche se attualmente non giungono rassicurazioni circa la consegna totale o parziale dell’impianto in vista di settembre. “Pasquale Cascella dovrà esporsi entro e non oltre il termine di 15 giorni- aveva fatto sapere Michele Di Paola ai nostri microfoni-, dobbiamo necessariamente sapere il prossimo anno quale sarà il nostro stadio. Come tutti sanno, il futuro si programma in anticipo e qualora non dovessimo avere le giuste garanzie o la certezza di giocare a Barletta, personalmente io non potrò essere più il presidente”. Giocare un altro anno al San Sabino” di Canosa o in qualsiasi altro impianto nelle vicinanze è una soluzione poco sostenibile. La società chiede chiarezza.

 

Bellino Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Isolaverde Post

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Zerodue Mini Wide