AIA Barletta, ventiquattro ragazzi pronti al primo fischio d’inizio Oltre 100 ragazzi si sono uniti alla Sezione nell'ultimo quadriennio olimpico

AIA Barletta, ventiquattro ragazzi pronti al primo fischio d’inizio <small class="subtitle">Oltre 100 ragazzi si sono uniti alla Sezione nell'ultimo quadriennio olimpico</small>

L’attività di reclutamento e di formazione dell’ultimo quadriennio olimpico, che si avvia ormai alla conclusione, ha portato oltre cento ragazzi ad unirsi alla grande famiglia della Sezione di Barletta, puntellandone l’organico sia quantitativamente che qualitativamente. L’ultimo corso, conclusosi ufficialmente lo scorso 23 febbraio con gli esami di qualificazione, ha visto ventiquattro giovani ragazzi coronare il proprio sogno di diventare arbitri di calcio dopo una provante selezione.

unnamed (2)     unnamed

Zingrillo mini wide

 

Il percorso didattico, tenuto dal veterano Domenico Manente sotto il coordinamento del Presidente di Sezione Savino Filannino coadiuvato dal Segretario Pierangelo Pellegrini, non è stato limitato ad illustrare le Regole del giuoco del Calcio, ma sono stati previsti specifici approfondimenti sul Calcio a Cinque e sulle disposizioni associative con lo scopo di fornire ai corsisti una preparazione trasversale. In tal senso hanno rappresentato un valore aggiunto le lezioni tenute da arbitri ed assistenti nazionali ancora in attività: dall’internazionale Antonio Damato, all’assistente CAN B Francesco Di Salvo passando per l’arbitro CAN 5 Ruggiero Chiariello e l’assistente CAN PRO Luigi Lanotte, tutti hanno voluto dare il loro contributo raccontando le loro esperienze ai giovani candidati. Preparazione che, in sede d’esame, è stata particolarmente apprezzata dalla Commissione: in veste di Presidente, il Segretario del Comitato Regionale Arbitri Luigi Curzi, ed in quella di componenti lo stesso Filannino ed il Responsabile CRA per gli osservatori Luigi De Santis, hanno sottoposto i giovani ragazzi ad una prova scritta e ad una orale mettendo a dura prova le conoscenze regolamentari dei candidati. Oltre alle prove teoriche, i nuovi direttori di gara hanno superato anche i test atletici: decisivo è stato in tal senso l’aver frequentato, per diverse settimane, il polo atletico sezionale in cui il referente atletico Sergio Pellegrini -già relatore di una specifica lezione su allenamento e nutrizione- ha provveduto a render più rapido il processo di integrazione delle giovani leve con il solido gruppo dei colleghi regionali e sezionali.

PROMO mini
Bellino Mini Wide