“Lello Simeone”, in manette il ladro del rugby Si tratta di un 30enne colto in flagrante dai Draghi Bat a fine allenamento

“Lello Simeone”, in manette il ladro del rugby <small class="subtitle">Si tratta di un 30enne colto in flagrante dai Draghi Bat a fine allenamento</small>

Risolto il misfatto verificatosi martedì sera al “Lello Simeone”, già segnalato sulle pagine di BarlettaSport.it. Un 30enne barlettano, già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato dai carabinieri dopo una segnalazione giunta al 112 dallo stadio “Lello Simeone”. L’uomo era stato sorpreso dai giocatori dei Draghi Bat, formazione della sesta provincia militante nel campionato di C2, mentre rovistava nei loro borsoni, all’interno dello spogliatoio di un campo sportivo ed è finito in carcere.

I Draghi Bat in partita.

I Draghi Bat in partita.

I componenti della squadra guidata da coach Nugnes, impegnati in una partita di allenamento, avevano sorpreso il 30enne mentre rovistava nei loro borsoni lasciati nello spogliatoio. All’atto di perquisizione dei carabinieri, sono saltati fuori dalle sue tasche portafogli, telefoni cellulari e chiavi di alcune autovetture. Inevitabili, a questo punto, sono scattate le manette ai suoi polsi e, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani è stato poi condotto in carcere. La refurtiva, invece, è stata restituita ai legittimi proprietari.

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini