Senza casa ma con il fattore campo: il Barletta 1922 e il segno “1” nel destino Biancorossi implacabili al "San Sabino"

Senza casa ma con il fattore campo: il Barletta 1922 e il segno “1” nel destino <small class="subtitle">Biancorossi implacabili al "San Sabino"</small>

Non avere una “casa”, intesa come dimora sportiva, ma essere implacabili davanti al proprio pubblico, presente anche a 20 chilometri di distanza e con orari poco comodi e consoni alla “braciola” domenicale da affrontare. E’ l’agrodolce paradosso dell’Asd Barletta 1922, che sta costruendo le proprie fortune in quella che per caso e mala gestio amministrativa è diventato il terreno amico per una stagione sportiva (o chissà), lo stadio San Sabino di Canosa di Puglia. E’ lì che Zingrillo e compagni hanno infatti messo a referto ben 21 dei 36 punti oggi all’attivo in classifica (sarebbero 22 sul campo, con 6 vittorie e 4 pareggi), dato che vale la quarta posizione e ha portato il terzo posto occupato dall’Atletico Vieste ad una sola lunghezza, mentre il secondo gradino del podio, di proprietà del Casarano, è a -2.

E dire che i biancorossi hanno conosciuto il dolce sapore della vittoria interna solo il 25 ottobre: Barletta-Grottaglie, 1-0 messo a segno da Ladogana nei respiri conclusivi. Prima erano maturati tre pareggi contro Unione Calcio Bisceglie (1-1), Sudest (0-0) e Gravina (1-1), quest’ultimo tramutato da una svista societaria (in campo c’era Piazzolla, squalificato nel precedente campionato “Berretti”) in uno 0-3 a tavolino, che ad oggi è l’unico ko tra le mura amiche. Novembre e dicembre sono stati mesi dolci, suggellati dalle vittorie su Leverano (2-0), Vigor Trani (4-2), Hellas Taranto (1-0) e Novoli (1-0), intervallate dal pari (1-1) contro l’Atletico Vieste. Il 2016 ha avuto il via con il piede sull’acceleratore, e dopo l’acuto di Bisceglie firmato Dipinto è toccato a Fabiano e Moscelli suggellare la sesta vittoria in casa con il 2-0 sul Molfetta, definita da mister Pizzulli “la migliore partita del nuovo corso”.

PROMO mini

Classifica e Calendario Eccellenza PuglieseS

La prima piazza, occupata dal Gravina, è distante nove lunghezze e il calendario offre lo scontro diretto in trasferta tra tre turni: in compenso, guardando alle 14 sfide che di qui al termine della regular season vedranno impegnato il Barletta 1922, scorgiamo l’attesa per gli arrivi al “San Sabino” tra le altre di avversari diretti per le zone che contano come Casarano (28^ giornata) e Team Altamura (31^), oltre ad avversari apparentemente alla portata come Otranto, Mesagne, Castellaneta, Mola e Bitonto. Senza casa nella propria città, ma con il fattore campo dalla propria: il destino del Barletta 1922 edizione 2015/2016 è anche questo.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini