Barletta 1922, Cantatore: “Quattro mesi di battaglie” Il bilancio e le previsioni del centrocampista biancorosso durante la sosta

Barletta 1922, Cantatore: “Quattro mesi di battaglie” <small class="subtitle">Il bilancio e le previsioni del centrocampista biancorosso durante la sosta</small>

È il momento di riposarsi e riordinare le idee in vista del nuovo anno. Il Barletta 1922 lo fa con una ritrovata serenità e con l’apporto dei giocatori più esperti. Francesco Cantatore, tra i protagonisti delle ultime settimane, traccia il suo personale bilancio dopo il successo sul Novoli e, soprattutto, le sue previsioni in vista del girone di ritorno, appena cominciato e pronto ad entrare nel vivo nei primi giorni del 2016.

Ai nostri microfoni, il centrocampista molfettese non nasconde l’importanza del successo di mercoledì, miglior viatico per il clima dei prossimi appuntamenti:

PROMO mini
Francesco Cantatore, decisivo con Hellas Taranto e Mola.

Francesco Cantatore, decisivo con Hellas Taranto e Mola.

Battere il Novoli è stato fondamentale per tanti motivi. Avevamo bisogno di un risultato positivo, ci ha permesso di ritrovare fiducia dopo Bitonto e Vieste. Nonostante il solo punto nelle due partite precedenti, era già evidente una crescita del tasso tecnico: adesso stiamo cominciando ad oliare i meccanismi, sono certo che da Bisceglie vedremo una squadra ancor più convinta dei propri mezzi“.

Con il mercato di dicembre, le soluzioni tattiche sono aumentate a vista d’occhio. Per Cantatore, questo può essere un bene sia in mediana che negli altri ruoli:

Non credo che si debba fare un discorso di competizione tra compagni di reparto. Pizzulli adesso può contare su diverse alternative e questo farà in modo di avere maggiore freschezza ogni domenica. Non vedo stravolgimenti di formazione, al contrario ho la sensazione che si possa raggiungere il giusto dinamismo tra i reparti. A centrocampo mi sto trovando bene, c’è già un buon feeling con gli ultimi arrivati e con gli attaccanti. Quando si ha una squadra con queste qualità, il valore di chi va in campo è sempre altissimo“.

Le polemiche relative ai blocchi nello spogliatoio, dunque, non trova alcun fondamento valido. Per il play biancorosso non sussistono problemi di questo tipo:

Quella delle fazioni nel gruppo era una voce infondata e l’abbiamo dimostrato proprio con il Novoli. L’abbraccio tra Moscelli e Sguera ha confermato la grande serenità con la quale viviamo questa esperienza in biancorosso. Sono contento per questa dimostrazione davanti al pubblico di Canosa, il colloquio con la tifoseria dopo il Vieste è stato utile per capire le posizioni di ognuno. Ora ritengo che la concentrazione di tutti vada rivolta al campionato, è necessario che ogni componente dia il massimo per la causa“.

Scatto di gruppo per il Barletta 1922.Foto di Alessandro Ferrigni.#BarlettaSport #calcio

Posted by BarlettaSport.it on Venerdì 25 dicembre 2015

Conclusione affidata agli obiettivi di classifica e personali. Cantatore suona la carica in vista del ritorno in campo, consapevole della difficoltà dei prossimi mesi:

È un torneo molto complicato, si è visto anche durante Gravina-Mesagne. Questo è un segnale in vista del ritorno: comincerà un campionato completamente diverso, le squadre di vertice vogliono agganciare la capolista e quelle di coda non hanno alcuna intenzione di retrocedere. I valori in campo potranno essere ribaltati facilmente, non c’è nessuna partita già scritta. Noi dobbiamo ripartire da Bisceglie con tanta grinta e voglia di vincere, ma sappiamo che saranno quattro mesi di battaglie. Spero di festeggiare la promozione in Serie D da primo in classifica: se non succederà, io e i miei compagni saremo pronti a tutto nei playoff“.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini