#BSMERCATO: Barletta 1922, come si cambia Due possibili varianti tattiche per i biancorossi di Pizzulli dopo la sestina di acquisti

#BSMERCATO: Barletta 1922, come si cambia <small class="subtitle">Due possibili varianti tattiche per i biancorossi di Pizzulli dopo la sestina di acquisti</small>

Sei volti nuovi, due partenze, tre partite da giocare nei prossimi 10 giorni: sono i numeri sulla ruota del Barletta 1922, a metà tra una classifica pregna di soddisfazione per il terzo posto a quota 26 punti dopo 15 turni di campionato e il sogno di volare alto, guardando a quella prima posizione oggi distante nove lunghezze. Le ultime ore sono state dense di annunci in casa biancorossa, e ai sei arrivi alla corte di mister Massimo Pizzulli hanno fatto da contraltare le uscite: dolorosa quella di Vincenzo Ladogana, direzione Gravina, meno quella di Raffaele Seccia, che troverà maggiore spazio nell’Ascoli Satriano. Una mini-rivoluzione tecnica, che approfondiamo con le schede dei nuovi arrivati (in collaborazione con ufficio stampa Asd Barletta 1922):

I nuovi acquisti del Barletta 1922

PROMO mini

Fabio Moscelli, attaccante, classe 1976-Fino a pochi giorni fa ha vestito la maglia dell’Altamura, e in precedenza è stato tra i principali protagonisti del doppio salto della Fidelis Andria dall’Eccellenza alla Lega Pro. Prima ancora tanti gol tra Eccellenza e Serie D a Bisceglie. Tra i “pro” si ricordano le tante segnature realizzate con la maglia del Catanzaro o del Ravenna, oltre a un campionato di B a Treviso.

Jesus Sebastian Vicentin, attaccante (1983)-Il puntero argentino ha vestito fino a poche settimane fa la maglia del Casarano. Ha vestito la maglia del Nardò nella scorsa annata in serie D con 11 reti in 14 partite.  In precedenza tantissimi gol tra Serie D e Seconda Divisione, dove nei pro è andato in doppia cifra con Avellino e Juve Stabia. Esperienza fruttuosa anche a Bisceglie.

Giovanni Montrone, difensore centrale (1986)-Anche lui arriva dal Team Altamura. Nella scorsa stagione ha conquistato la promozione in Serie D con la maglia del Nardò. Ha vestito anche le maglie di Bitonto, Libertas Molfetta, Bisceglie, Martina e San Paolo Bari.

Giuseppe Lacarra, attaccante, classe 1987- Arriva dal Team Altamura. Nelle due precedenti stagioni 21 reti in Serie D tra Bisceglie e Manfredonia. Ha vestito anche le maglie di Turris, Arzanese, Chieti, Como, Petacciato Andria e Monopoli: la sua migliore annata nella stagione 2007/2008, 11 reti a Grottaglie;

Nicola Loiodice, esterno offensivo(1992)- In questo ampio avvio di campionato ha militato nel Molfetta. Nelle precedenti due annate è stato protagonista a Brindisi in Serie D e prima ancora in Prima Divisione due stagioni con l’Andria, che l’aveva acquistato dal San Pa8olo Bari.

Samuele De Carlo, terzino sinistro (1996)- Nella prima parte della stagione ha vestito la maglia del Castelfidardo in Serie D. Lo scorso anno prima esperienza da senior all’Atletico Vieste. Cresciuto nel settore giovanile del Brindisi.

 

Sei pedine utili nella seconda parte di torneo, che vivrà un antipasto importante tra la trasferta di domenica a Bitonto (ore 16) e la sfida interna al Vieste del 20 dicembre, ultimi due impegni del girone di andata. Tre attaccanti, un esterno offensivo, un laterale basso e un centrale di difesa: tutti potenziali titolari, che amplieranno il ventaglio di scelte a disposizione di Massimo Pizzulli. Due le ipotesi tracciabili dal punto di vista tattico: andare avanti con il 4-2-3-1, utilizzato con successo nelle ultime uscite, o passare a un 4-4-2 che comporterebbe l’esclusione di Giuseppe Sguera? Ecco le due ipotesi tattiche “sul campo”:

 

1
Dicandia
3
Piazzolla
6
Montrone
5
Monopoli
2
Dipinto
8
Cantatore
4
Zingrillo
11
Sguera
10
Moscelli
7
D'Ambrosio
9
Lacarra
1
Dicandia
3
De Carlo
5
Montrone
6
Monopoli
2
Dipinto
7
Rizzo
8
Cantatore
4
Zingrillo
11
D'Ambrosio
10
Moscelli
9
Vicentin

 

Le prime scelte saranno tracciate già al “Città degli Ulivi”, dove il Barletta affronterà un avversario protagonista sin qui di un cammino incerto, ma rafforzato dalla campagna acquisti in atto: arrivi, come quelli che potrebbero maturare ancora in casa biancorossa. Nel mirino ci sono un portiere “Under” (Giovanni Lullo, classe 1997 dell’U.C. Bisceglie, ex “Berretti” della S.S. Barletta, è un profilo rispondente all’identikit) e Federico Comini, esterno offensivo argentino classe 1987 da 87 partite e 13 centri tra i “pro” con Avellino, Andria, Aprilia e Aversa Normanna, oggi al Serpentara (serie D). A entrate corrisponderanno uscite, voce alla quale la piazza spera non corrisponda il nome di Leandro Rizzo, diventato pedina di rilievo negli schemi di Pizzulli.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini