Barletta 1922, l’assoluzione di Pizzulli: “Sconfitta dettata dagli episodi” L'allenatore ad Amica 9 ammette: "C'è tanto da lavorare, ma abbiamo una nostra identità"

Barletta 1922, l’assoluzione di Pizzulli: “Sconfitta dettata dagli episodi” <small class="subtitle">L'allenatore ad Amica 9 ammette: "C'è tanto da lavorare, ma abbiamo una nostra identità"</small>

Sette giorni fa mister Massimo Pizzulli l’aveva anticipato: Bitonto sarebbe stata tappa tutt’altro che facile per il suo Barletta 1922. A dispetto della classifica, l’allenatore biancorosso era purtroppo stato buon profeta, suo malgrado: una gemma su punizione di Tedesco, diversi errori dei suoi sotto porta (clamorosa la chance toppata da Rizzo a porta vuota nel finale) e il rigore calciato da Lacarra in avvio di ripresa e infrantosi sul palo interno hanno confezionato il quarto stop stagionale per la truppa barlettana. “Siamo anche partiti bene-l’analisi di Pizzulli ai microfoni di Amica 9 Tv-abbiamo avuto tre o quattro occasioni importanti, su un campo che non concedeva molto. Come noi, anche il Bitonto ha calciatori di valore: è chiaro che perdere una partita per un tiro in porta su calcio di punizione fa male. Tutti ci affrontano con un piglio diverso, più grintoso: la squadra ha cercato di mantenere la sua identità, ma gli episodi hanno fatto la differenza, basti pensare che il nostro rigore è terminato sul palo interno e il loro calcio di punizione è finito sotto l’incrocio”.

 

Bitonto – Barletta 1-0 | Live Highlights 16^ Giornata Eccellenza Pugliese 2015/2016 Link Video: https://youtu.be/Wd50Vc0ccr4

Posted by Goal su Goal Amica9 Tv on Domenica 13 dicembre 2015

 

Gli episodi, appunto. Decisivo quello del minuto 58: colpo a gioco fermo di Rubini e cartellino rosso per il difensore neroverde con conseguente rigore a favore del Barletta.  Il legno ha negato la gioia del gol all’esordio a Giuseppe Lacarra: “E’ stata una mazzata per noi sbagliarlo-ammette Pizzulli-sarebbe stata una mazzata per loro se l’avessimo segnato. Loro poi in 10 hanno duplicato gli sforzi: abbiamo anche avuto situazioni che potevamo sfruttare meglio: sappiamo che queste partite spesso sono decise da episodi”. Niente se e ma, la ricetta di Pizzulli è chiara: “Ci è mancata cattiveria negli ultimi 20 metri, è lì che dobbiamo migliorare”.

Barletta sceso oggi in campo al “Città degli Ulivi” con tre volti nuovi, Loiodice, Moscelli e Lacarra, diventati 4 con l’innesto di Vicentin: innesti che, spiega Pizzulli, non possono influire sul rendimento della rosa: “Non è un’attenuante, tutti cambiano in questo periodo di calciomercato: loro sono stati più incisivi e noi dobbiamo continuare a lavorare”. La classifica, intanto, vede il Barletta fare un doppio salto indietro, complici i sorpassi di Casarano e Team Altamura, ma in vetta registra gli stop di Gravina e Vieste: “Il rammarico per non aver portato a casa almeno un punto c’è: avremmo tenuto la posizione di classifica della vigilia. Il quinto posto resta comunque importante, sappiamo che possiamo solo crescere”.  Missione necessaria già a partire dalla prossima domenica, quando al “San Sabino” di Canosa arriverà proprio l’Atletico Vieste.

Risultati della 16^ giornata
Atletico Vieste-Vigor Trani 0-1
Bitonto-Barletta 1922 1-0
Hellas Taranto-Leverano 0-0
Molfetta-Casarano 1-2
Novoli-Grottaglie 2-0
Otranto-Gravina 4-1
Sud Est Locorotondo-Mesagne 1-4
Team Altamura-Atletico Mola 3-0
U.C. Bisceglie-Castellaneta 0-0

CLASSIFICA: Gravina 35; Vieste 30Casarano 28; Altamura 27; Barletta 1922 26; Bisceglie 25; Mola e Novoli 24: Molfetta 23; Trani 22; Bitonto, Mesagne e Locorotondo 21; Otranto 19; H.Taranto 18; Leverano 15; Castellaneta 13; Grottaglie 8.