Interventi nelle periferie, dal Coni i fondi per rimettere in sesto la pista del “Puttilli” Stanziati fondi per restituire lustro alla sede sportiva di Pietro Mennea

Interventi nelle periferie, dal Coni i fondi per rimettere in sesto la pista del “Puttilli” <small class="subtitle">Stanziati fondi per restituire lustro alla sede sportiva di Pietro Mennea</small>

Richieste, risposte, promesse e denunce. Oggetti non identificati sulla pista, aste per il salto in alto arrugginita e materassini in disarmo: questi gli ingredienti che fino a quest’estate (prima dell’avvio dei lavori di restyling, ancora da decifrare quanto a tempistica) facevano da adorno contorno alla storica pista di atletica del “Cosimo Puttilli”, che aveva avuto l’onore di vedere l’icona barlettana Pietro Mennea celebrare il suo record all’altezza del mare nel 1980 (200 metri percorsi in 19″96, e lo detenne fino al 1983), di ospitare meeting e assistere alla crescita di stelle come Veronica Inglese, Vito Incantalupo e Mimmo Ricatti. Ora la casa sportiva della Freccia del Sud e di tanti altri talenti potrebbe tornare a splendere e versare in condizioni idonee alla sua “fama”: il Coni ha infatti inserito Barletta tra le strutture oggetto degli investimenti infrastrutturali da effettuare nelle periferie italiane. 100 milioni da destinare al rilancio e alla costruzione di nuovi impianti per  dare impulso allo sport, “nell’accezione di movimento chiamato a favorire l’aggregazione, l’inclusione e la promozione dei valori che rappresentano la base” spiega il presidente del Coni Giovanni Malagò. Un messaggio amplificato dal Premier Matteo Renzi: “Accanto ai grandi risultati, ai grandi eventi, bisogna investire nelle periferie. Sugli impianti sportivi cento milioni li abbiamo messi” e sulla loro gestione “ci fidiamo del CONI: voi sapete meglio di noi cosa serve, e voi potete trovare l’equilibrio necessario. Noi come governo mettiamo i denari”.

Fonte foto: Facebook.com

Fonte foto: Facebook.com

La mancanza di fondi (circa 500mila gli euro necessari per rimettere in sesto la gibbosa pista) era stata posta in nuce ai mali, ma con essa in parte anche la pletora di interventi contingenti realizzati a macchia di leopardo dalle diverse amministrazioni alternatesi: sullo sfondo restavano centinaia di atleti e appassionati che spesso hanno dovuto gettare il cuore oltre l’ostacolo, nel senso letterale del termine, e che ora vivono come la luce in fondo al tunnel questa notizia. Sono complessivamente sette le strutture individuate dal Coni per effettuare i primi interventi: Milano, Lorenteggio (Piscina Cardellino), Roma, Corviale (Palazzetto dello Sport), Roma, Ostia (Stadio Giannattasio), Barletta (Pista Pietro Mennea – nella foto), Napoli, Scampia (Centro Sportivo Boscariello), Reggio Calabria (Polo Sportivo Piazza della Pace), Palermo, Zen (Palazzo dello Sport). Per Barletta, però, occorrerà attendere la fine dei lavori al “Puttilli”, programmata sulla carta a febbraio 2016, per i primi interventi.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Digitalab Home

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse