Antonio De Fazio: «Felice per il mio ritorno, vogliamo essere protagonisti» Il centro della Nuova Cestistica Barletta suona la carica

Antonio De Fazio: «Felice per il mio ritorno, vogliamo essere protagonisti» <small class="subtitle">Il centro della Nuova Cestistica Barletta suona la carica</small>

Tempo di cambi in casa Cestistica Barletta. Dopo il passaggio di Gino Degni dal campo alla scrivania come responsabile dell’area tecnica, la panchina per la nuova stagione è stata affidata a Ruggiero Curci. Oltre ai confermati Nicola Degni (rientrato a pieno ritmo dopo il brutto infortunio della scorsa stagione, ndr) e Gianluca Balducci, in casa Cestistica si è materializzato il ritorno gradito di Antonio De Fazio. Nato a Canosa di Puglia l’11 gennaio 1991, “Bruno” ha maturato negli anni esperienze positive che gli hanno permesso di crescere sia sotto l’aspetto tecnico che caratteriale, rendendolo uno dei centri più imponenti. Un autentico lusso per la categoria.

Antonio, come giudichi il vostro avvio di stagione?
«Siamo partiti abbastanza bene nonostante alcuni passi falsi. Abbiamo giocato le altre partite senza particolari problemi, riuscendo a dare del filo da torcere a tutti e ora non ci resta che oliare al meglio i meccanismi fra di noi».

PROMO mini

Fa piacere ritornare a Barletta?
«Dopo quasi due anni di inattività e il problema avuto al ginocchio, fa sempre piacere tornare a casa. Quello messo in atto dalla società è un progetto interessante, voglio essere d’aiuto per loro, oltre che un punto di riferimento per i giovani che abbiamo in squadra».

Come si sono ambientati i nuovi arrivati all’interno dello spogliatoio?
«Si sono ambientati bene. L’inserimento è stato facilitato anche dall’età: Nathan è nato nel ’90 e Emmanuel nel ’93, quindi questo non può che giovare a tutti. A loro piace la città, l’ambiente è quello giusto e spero che rimangono a lungo qui. Fare gruppo sin da subito è importante».

Due giocatori stranieri e tanti giovani ragazzi. Nonostante la tua giovane età, ti senti ulteriormente responsabilizzato?
«Sì, sicuramente. Poi quest’anno ho avuto la bellissima sorpresa di essere il capitano e non può che stimolarmi a lavorare sempre meglio. Sono contento. I ragazzi poi stanno rispondendo bene, hanno voglia di giocare e credo sia la cosa più importante».

Vorresti fare un appello a tutti quei tifosi scettici?
«Più che un appello, vorrei dire alla piazza di credere in questo progetto e di tornare a gremire i gradoni del nostro palazzetto. Loro hanno già visto le nostre ambizioni, la situazione è cambiata rispetto allo scorso anno e non posso che esortarli a tifare Cestistica».

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini