London Italia Fc, il sogno del barlettano Marco Di Pinto Con il socio Luca Pecorari, cerca di allestire una squadra di calcio italiana a Londra

London Italia Fc, il sogno del barlettano Marco Di Pinto <small class="subtitle">Con il socio Luca Pecorari, cerca di allestire una squadra di calcio italiana a Londra</small>

Forse non tutti sanno che il mondo è pieno di città e paesi che ripetono quello di centri italiani. C’è una voce del dizionario che riguarda appunto la “replicazione dei toponimi”. Non tutti sanno, ad esempio, che le squadre di calcio più famose del Sudamerica sono state fondate da italiani o avevano nomi italiani. Chiedere ai tifosi del Boca Juniors per conferme, o a quelli del Deportivo Italiano, squadra di calcio nata a Buenos Aires nel 1955, che ha lanciato nel calcio che conta un campione del calibro di Gabriel Omar Batistuta.

Chissà se Marco Di Pinto e Luca Pecorari, due giovani italiani emigrati a Londra,  hanno volto lo sguardo oltre Oceano quando hanno pensato di fondare la London Italia Fc, società calcistica composta esclusivamente da italiani con sede nella capitale britannica. Un’idea ambiziosa, nata per mano di un ex portiere delle giovanili della Sampdoria, con esperienze anche in Gran Bretagna con Billericay, Greenhouse e Clapton (Luca), oggi door supervisor, e dall’ex centravanti del Barletta Calcio a 5, il 26enne Marco, nato nella Città della Disfida e ormai da quattro anni emigrato Oltremanica, dove oggi lavora come supervisor nella catena di negozi Tiger. Marco tifa per l’Everton, Luca per l’Arsenal, ma il calcio è nel loro destino. Così hanno pensato alla London Italia Fc, ad oggi al “terzo mese di gravidanza”, ci raccontano via Skype: per ora ci sono un sito web, una pagina Facebook, con quasi 2000 “like” e ci sono stati già due incontri informali, con un centinaio di interessati-finanche da Svizzera e Malta-a questa realtà, che permetterebbe agli italiani di Londra e dintorni di confrontarsi al di fuori del lavoro. “L’idea nasce dal desiderio di aiutare gli italiani che hanno lasciato il Bel Paese in cerca di lavoro-spiegano-e hanno dovuto rinunciare al calcio giocato”.

PROMO mini

 

Il logo ufficiale della London Italia Fc

Il logo ufficiale della London Italia Fc

Una società vera e propria, fornita di un Academy, che cerca oggi investitori e sponsor: cancellati dopo lo scandalo estivo i buoni rapporti intessuti con il Catania, acquisito l’interesse del figlio di Bruno Giordano, citati su Twitter da Domenico Criscito, terzino ex Genoa oggi allo Zenit, stanno cercando di proseguire i contatti con “Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria: speriamo di poterlo coinvolgere” ammettono. “Abbiamo smosso acque che mai avremmo pensato di riuscire a smuovere-ammette orgogliosamente Marco-puntiamo sul concetto inglese del supportare la squadra locale (‘support your local team’)”. Nessun dubbio anche sullo stadio: “La via più facile è quella di rilevare una società esistente e il suo impianto di gioco”. Tanti piani, altrettanti ostacoli e un obiettivo ambizioso: presentarsi ai nastri di partenza di un campionato dilettantistico 2016/2017, sognando (lo sottolineano a più riprese, non costa niente, ndr) di “giocare un giorno la Capital One Cup”.

PROMO mini
PROMO mini