Barletta 1922, un perfetto Dottor Jekyll e Mister Hyde In campo la squadra non fatica, restano i problemi societari

Barletta 1922, un perfetto Dottor Jekyll e Mister Hyde <small class="subtitle">In campo la squadra non fatica, restano i problemi societari</small>

Due facce della stessa medaglie. Da una parte abbiamo una squadra che macina gioco e porta a casa risultati soddisfacenti, dall’altra ci sono i problemi societari con l’attuale dirigenza che risulta essere dimissionaria. La vittoria per 2-0 contro il Leverano restituisce un po’ di tranquillità all’intero ambiente, frastornato in queste ultime settimane dalle note vicissitudini e da un futuro che all’orizzonte appare ancora nebuloso.

Poche certezze, ma che carattere la squadra
Nonostante un situazione societaria ostile e la sconfitta della scorsa settimana, a Rizzi e compagni non sono tremate le gambe nella sfida al Leverano. Più che una sorpresa, possiamo parlare di una squadra che di mollare non ne vuole proprio sapere: la voglia dei calciatori di lottare su ogni pallone denota un particolare attaccamento  alla città e ai colori biancorossi. Da chi in campo gioca e riesce ad incidere, a chi accetta la panchina e in settimana lavora duramente per guadagnarsi un posto da titolare. Lo spogliatoio sente la vicinanza di tutto l’ambiente e gode di massima fiducia, il resto è sapientemente svolto dalla componente barlettana che ha saputo fare gruppo sin da subito. La stagione entra nel vivo e le prossime tre giornate potrebbero essere già decisive: domenica si va a Castellaneta e giovedì a Mola per il turno infrasettimanale, mentre domenica 22 novembre il Barletta 1922 sarà di scena al “S.Sabino” di Canosa contro la Vigor Trani.

PROMO mini

Situazione Societaria e questione “Puttilli”
In attesa di capire cosa accadrà da qui fino all’imminente finestra di dicembre, la situazione societaria resta ancora ingarbugliata. Negli ultimi giorni si è parlato insistentemente di Francesco Fiore, ma l’interesse del vice-presidente della Fidelis Andria appare ancora timido. La situazione non è di stallo assoluto, qualcosa si muove, anche se siamo lontani da un’eventuale risoluzione. Invece continua a tenere banco la questione relativa allo stadio “Cosimo Puttilli”, che di fatto sta costringendo la società barlettana a disputare le partite  lontano dalle mura amiche. Un handicap non di poco conto. Accertate ormai le difficoltà di natura statico-sismica, l’impianto non sarà a disposizione prima dell’inizio del 2016 e potrebbe essere considerato inagibile alla conclusione dei lavori. Nel frattempo il tempo scorre inesorabile e dalla stanza dei bottoni tutto tace. La palla passa inevitabilmente nelle mani dell’amministrazione comunale, che dopo mesi di inoperosità è chiamata a vigilare sulla faccenda: i margini di errore questa volta sono minimi per tutti.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini