“Barletta cambi il nome istituzionale in Città di Pietro Mennea” L'integrazione proposta dal Comitato Pro Canne della Battaglia

“Barletta cambi il nome istituzionale in Città di Pietro Mennea” <small class="subtitle">L'integrazione proposta dal Comitato Pro Canne della Battaglia</small>

Barletta città di Pietro Mennea, e non più “solo” della Disfida. E’ la richiesta avanzata attraverso una petizione lanciata sui social dalComitato Italiano Pro Canne della Battaglia, rappresentato dal giornalista barlettano Nino Vinella. “L’eredità morale che abbiamo ereditato da Pietro per la promozione del sito di Canne e per la diffusione del nostro territorio ci spinge a operare questa richiesta” spiega Vinella. “Cosa vogliamo chiedere pubblicamente? Di modificare il nome civico istituzionale da Barletta-Città della Disfida a Barletta-Città della Disfida e Pietro Mennea-percorrendo tutte le vie possibili. Sappiamo bene che ci sono diversi step da seguire, ne abbiamo già discusso in un ampio dibattito: in noi permane una certezza, ossia che le vie del signore sono solo di chi le frequenta. E siamo certi che l’idea potrebbe agire da propulsore per la valorizzazione tout court della nostra città”. E in giorni in cui la memoria della Freccia del Sud è onorata a Formia, laddove Mennea ha costruito parte delle sue fortune, con l’intitolazione del viale di accesso al Centro di Preparazione Olimpica su proposta del Coni.

Formia, 23 novembre 2015 Celebrazioni per i 60 anni del Centro di Preparazione Olimpica. Hanno preso parte alle celebrazioni il Presidente del CONI, Giovanni Malago', il Segretario Generale, Roberto Fabbricini e il Vice Segretario Generale e Responsabile della Preparazione Olimpica, Carlo Mornati. Foto Ferdinando Mezzelani / GMT

Formia, 23 novembre 2015
Celebrazioni per i 60 anni del Centro di Preparazione Olimpica.
Hanno preso parte alle celebrazioni il Presidente del CONI, Giovanni Malago’, il Segretario Generale, Roberto Fabbricini e il Vice Segretario Generale e Responsabile della Preparazione Olimpica, Carlo Mornati.
Foto Ferdinando Mezzelani / GMT

“L’iniziativa nasce come idea popolare, ma dovrà essere supportata dall’amministrazione comunale-insiste Vinella-non vogliamo che siano destabilizzati i luoghi della memoria di Pietro, che è stato un riferimento per tanti. Secondariamente, vorremmo affidare il dibattito al consiglio comunale affinchè espliciti il concetto con un consenso unanime. E’ già successo in occasione di Barletta Civitas Mariae, ma soprattutto aggiorni il concetto con innovazione: riteniamo che il veicolo migliore per pubblicizzare Barletta su scala mondiale sia questo. Prendiamo esempio da Formia, patria adottiva di Pietro, che ha fatto in parte suo questo concetto. I sistemi attuali ci permettono invece di far sì che si possa scoprire che siamo non solo e non più la Città della Disfida, ma la patria dell’uomo bianco più veloce al mondo”. Barletta luogo della memoria, dunque: non solo di disfide, ma anche di sfide, e Pietro Mennea ne ha vinte tante.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


YELL!

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse