Barletta Calcio, l’appello e i progetti Summit al Comune, ipotesi ricapitalizzazione. L'appello di Cascella

Barletta Calcio, l’appello e i progetti <small class="subtitle">Summit al Comune, ipotesi ricapitalizzazione. L'appello di Cascella</small>

La notizia fresca è quella dello stadio, che sembra aver superato ogni tipo di intoppo burocratico in vista del restyling. Resta da capire quale squadra ci giocherà e quale campionato si disputerà nella struttura, dato che la situazione societaria del Barletta Calcio rimane in bilico tra professionismo e dilettantismo. L’ago della bilancia, al momento, pende drammaticamente dal lato della seconda opzione.

L’incontro – Un lunedì movimentato non solo per la questione dei lavori, ma anche per il futuro che attende il club di via Vittorio Veneto. Ieri si è tenuto un incontro tra il sindaco Pasquale Cascella e il commercialista Lorenzo Chieppa, depositario dei conti della società, alla presenza dell’assessore allo sport Antonio Divincenzo e di una delegazione di supporters biancorossi, che hanno monitorato l’evolversi del summit tra le parti. L’esito non può che prevedere un aggiornamento a breve termine, visti i tasselli mancanti nella vicenda.

PROMO mini

La ricapitalizzazione – Stando agli ultimi sviluppi, il presidente Giuseppe Perpignano sarebbe irreperibile da alcuni giorni e non c’è traccia del documento che trasformerebbe da intenzione a realtà la cessione al sindaco. Chieppa avrebbe proposto una ricapitalizzazione societaria, anche attraverso la fideiussione della prossima stagione, in modo tale da facilitare un’eventuale iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro. A ciò si aggiungerebbe la vendita dei pezzi pregiati per raggiungere la somma a fondo perduto per il prossimo campionato professionistico, ma anche per coprire gli ultimi costi dell’annata appena trascorsa: i residui della fideiussione 2014/2015, infatti, lascerebbero ancora scoperta una parte dei pagamenti di giugno. Il nodo finanziario rimane quello di quantificare realmente la massa debitoria da estinguere quest’anno, alla quale si sommeranno le uscite del 2015/2016: non si esclude un nuovo briefing nei prossimi giorni.

L’appello – “Raccolgo e rilancio con convinzione l’accorato appello affinché gli imprenditori del territorio che hanno a cuore le sorti del Barletta Calcio non lascino nulla di intentato per salvare la società sportiva e consentire alla squadra di iscriversi al campionato di Lega Pro onorando i risultati comunque conquistati sul campo”, ha dichiarato il sindaco Cascella nel comunicato reso noto nella serata di ieri. Una richiesta di chiarezza rivolta a Perpignano, ma anche un invito alla collaborazione esposto a Chieppa, affinchè gli interessati possano usufruire di un prospetto finanziario completo, dettagliato e soprattutto pulito di casa Barletta. La scadenza per presentare la documentazione necessaria all’iscrizione in Lega Pro è fissata per il 27 giugno, una data che in questo momento puzza di chimera. Esiste davvero qualcuno disposto a rilevare una situazione di questo tipo? Stando agli ultimi rumors, comincerebbe a farsi largo l’ipotesi di ripartire dalla Serie D. Le parole e i sondaggi dovranno ben presto lasciare spazio ai fatti.

PROMO mini
PROMO mini