AIA Barletta, in archivio la terza edizione del premio “Gialluisi” Il riconoscimento va all'ex arbitro Domenico Messina. Nelle prime due edizioni premiati Nicchi e Pisacreta

AIA Barletta, in archivio la terza edizione del premio “Gialluisi” <small class="subtitle">Il riconoscimento va all'ex arbitro Domenico Messina. Nelle prime due edizioni premiati Nicchi e Pisacreta</small>

La sezione Aia di Barletta ha celebrato ieri sera, presso la Sala Rossa del Castello Svevo, la terza edizione del premio “Pasquale Gialluisi“. La manifestazione, voluta dal presidente di sezione Savino Filannino, ha visto la partecipazione delle massime cariche arbitrali e di tutti i fischietti della sezione della Città della Disfida. Il riconoscimento è andato all’ex arbitro internazionale Domenico Messina, attuale responsabile della CAN A.

Pasquale Gialluisi è stato un arbitro barlettano di serie A. Terminata la sua carriera, ha deciso di dedicarsi alla istituzione di una sede periferica dell’Aia all’interno della città di Barletta. I membri della sezione hanno voluto ricordarlo con questa manifestazione, giunta alla sua terza edizione. Lunga la lista degli intervenuti: il figlio del Sig.Gialluisi, Maurizio, attuale componente del Comitato Nazionale; il Presidente del comitato regionale Arbitri, Giovanni di Savino; ha presenziato anche Vito Tisci, in rappresentanza del mondo federale. Seduti in platea gli arbitri di serie A, Damato e Celi. Assieme a loro, gli assistenti barlettani Soricaro e Di Salvo, reduci dall’esordio in massima serie. Non è mancata la partecipazione dei fischietti Fiore e Stasi, attualmente in Lega Pro.

PROMO mini

La cerimonia ha visto la consegna di ulteriori riconoscimenti. In particolare, il premio Aia Barletta è andato ad Angelo Corvasce. Mentre il Premio Speciale 2015 è stato consegnato ad Antonio Prato, anch’egli ex fischietto ad alti livelli. C’è stato spazio per una parentesi commovente, nel ricordo di due fischietti barlettani prematuramente scomparsi, quali Nicola Lotti e Pino Ricco. La manifestazione si è conclusa con la consegna del premio a Domenico Messina: “essere arbitri vuol dire capire che c’è una fine per ogni cosa e che da quel momento comincia un’altra vita altrettanto importante. Nel 2007 ho deciso di lasciare l’arbitraggio, perché era giunto il momento di dire basta. Poi sono rientrato nella sezione di Bergamo per ricoprire ruoli istituzionali. Ho nostalgia del vecchio calcio, quello della domenica alle tre e dei secondi tempi alla radio – ha detto Messina nel momento della consegna del premio ad opera della Signora Gialluisi”.

La Sezione Arbitri di Barletta dimostra di essere una realtà attiva sul territorio preparando giovani ragazzi, barlettani e non, al difficile compito di decidere all’interno del terreno di gioco, responsabilizzando gli stessi sin dalla giovane età. Un movimento in continua crescita, che fa della sezione barlettana una delle più attive sul territorio pugliese. Poche altre sezioni, infatti, possono avere la fortuna di annoverare tra le proprie fila un arbitro internazionale. L’appuntamento col premio “Gialluisi” è rinnovato alla prossima edizione.

 fonte foto: aiabarletta.com

PROMO mini
PROMO mini