Barletta Calcio, flessione inattesa A Melfi biancorossi totalmente assenti, calo drastico dei senatori

Barletta Calcio, flessione inattesa <small class="subtitle">A Melfi biancorossi totalmente assenti, calo drastico dei senatori</small>

Sarebbe lecito pensare ad una brevissima, lecita fase di relax che alcuni giocatori hanno deciso di prendersi in un sabato lucano di fine stagione. Sarebbe ancor più lecito sperarlo, perchè il Barletta non aveva mai incassato una sconfitta con tre gol di scarto in questa stagione. A Melfi, i biancorossi sorprendono in negativo per lo scarso agonismo mostrato per tutto l’arco dei novanta minuti.

Uno scontro salvezza che avrebbe potuto blindare quasi definitivamente la salvezza sul campo. Il pubblico barlettano, giunto in oltre duecento unità al Valerio, è ormai abituato, e viene da aggiungere il merito di entrambe le componenti, a prestazioni di altissimo livello atletico e psicologico. Sul palato fine dei supporters presenti graffia in maniera pesante una doppia falsa partenza tra primo e secondo tempo: poco più di un quarto d’ora complessivo durante il quale la squadra ospite incassa tre reti e comprende ben poco ciò che accade in campo.

PROMO mini

Vecchi assenti – La disfatta di Melfi, con tutta probabilità, parte dal crollo verticale dei senatori, che rimangono in balia dei rapidi attaccanti gialloverdi per tutto l’arco della partita. Le due reti di Caturano certificano la giornata negativa di Stendardo, che in un’occasione fallisce l’anticipo e nell’altra lo subisce: la retroguardia a tre non funziona, nonostante la netta attitudine difensiva dell’undici di partenza. La squadra di Bitetto intuisce di poter sfondare il basso baricentro biancorosso, che non riesce ad alzarsi anche per via di una mediana troppo statica. Le assenze di De Rose e Legras pesano soprattutto sul ritmo e, ovviamente, non è un Quadri nervosissimo a poter imbastire il contropiede di una squadra sfilacciata, con otto giocatori di movimento nei pressi dell’area di rigore e due attaccanti distanti decine di metri dal centrocampo. Lo scacchiere si sfalda senza la possibilità di un approccio in stile Martina Franca.

I cambi di Corda – Sicuramente non è facile affrontare una sfida salvezza senza le certezze del centrocampo. Le squalifiche e gli infortuni, che non si interrompono nemmeno nel riscaldamento prepartita, rappresentano un’alibi non da poco per Ninni Corda, costretto a ridisegnare la squadra con Cortellini interno di centrocampo e Branzani dall’inizio. Se l’infermeria e il Giudice Sportivo non aiutano il tecnico, nemmeno le scelte a partita in corso lo fanno. Il sipario cala già prima dell’intervallo quando Turchetta, unico realmente pericoloso fino a quel momento, viene sostituito da Ingretolli per passare a due torri offensive, sperando in un Fall nella veste di collante col centrocampo. Scelta della quale, forse, il mister si pente già nell’intervallo: l’inserimento di Rizzitelli permette al Barletta di schierare finalmente il tridente offensivo, ma la testa è ormai andata e il gol di Tortori demolisce le velleità di una rimonta che, obiettivamente, sembrava difficile già dopo i primi venti minuti. Prima sconfitta, dunque, dell’era-Corda.

Tifo-show – A voler cercare una nota positiva, senza dubbio si trova fuori dal campo. Sono 250, probabilmente qualcuno in più, i tifosi barlettani che giungono a Melfi in un clima di grande speranza dopo due vittorie consecutive. La contestazione nei confronti di Perpignano rimane viva fin dalle prime fasi del match, che per il settore ospiti comincia con qualche minuto di ritardo, poi il ricordo per una scomparsa in settimana. Il passivo pesante non scombina i piani della Curva Nord itinerante, che fa valere la superiorità numerica sugli spalti e colpisce i presenti al Valerio con un’illuminazione improvvisata nel secondo tempo. Il punto di partenza per la sfida col Catanzaro è certamente la tifoseria.

Zerodue Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Isolaverde Post

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Betland mini wide
PROMO mini
Zerodue Mini Wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Betland mini wide