Calciomercato, i pezzi pregiati restano a Barletta Resoconto di una giornata di calciomercato intensa e positiva per i colori biancorossi

Calciomercato, i pezzi pregiati restano a Barletta <small class="subtitle">Resoconto di una giornata di calciomercato intensa e positiva per i colori biancorossi</small>

Due volti nuovi, una cessione in prestito e nessuna partenza eccellente. Si conclude in modo positivo l’ultima giornata del calciomercato invernale. Sesia e i tifosi potranno ritenersi senz’altro soddisfatti delle operazioni portate a termine da trio Perpignano-Delvecchio-Damato, operazioni che hanno infoltito la schiera di attaccanti e portato a ben 26 il numero dei giocatori a disposizione da qui alla fine del campionato. Il tutto senza perdere nessun pezzo pregiato della rosa, timore circolato a più riprese e poi sfumato definitivamente tra le stanze dell’ATA Hotel alle ore 23.

ECCO INGRETOLLI – L’operazione di mercato più importante, nonchè la prima giunta in ordine di tempo, ha riguardato l’arrivo di Cristiano Ingretolli. L’attaccante classe ’94 va a rinforzare il parco attaccanti a disposizione di mister Sesia, fin troppo esiguo sin dall’esclusione di Biancolino, giunta a stretto giro con il brutto infortunio rimediato in ottobre da Dell’Agnello. Eppure proprio Ingretolli sembrava essere irrimediabilmente sparito dal borsino del mercato biancorosso, dopo esser stato promesso in un primo momento a Perpignano.

PROMO mini

Tra Barletta e Pescara si era infatti arrivati ad un accordo sulla parola per il prestito secco, accordo che poi è sembrato vacillare nel pomeriggio (con il Melfi pronto a tesserare il giovane) per poi essere ufficializzato in serata grazie all’intervento diretto di Delvecchio nella trattativa.  La punta di proprietà del Pescara aveva disputato la prima metà di stagione nelle fila dell’Ischia, dove aveva fin qui collezionato 21 presenze condite da 4 centri in campionato e si prepara così a vivere un girone di ritorno da vice Fall.

VELOCCI DAL GENOA – Sempre per l’attacco, ma questa volta parliamo di un esterno, l’ultimo giorno di mercato ha portato in dote Tiberio Velocci.  Classe ’95, il giocatore giunge dal Genoa a titolo definitivo e nel pomeriggio era stato oggetto di un equivoco tra i tifosi biancorossi: si pensava infatti che il Velocci tesserato fosse Giovanni, fratello gemello di Tiberio con un passato nella primavera del Grifone (dove aveva giocato fino al 2012 per poi ritirarsi). L’esterno ventenne può all’occorrenza ricoprire anche il ruolo di mezzala, potendo così garantire un’alternativa in più al duo Legras-De Rose.

RESTANO I PEZZI PREGIATI – E a proposito di De Rose, su di lui e su altri pezzi pregiati della rosa erano circolate voci di una imminente cessione, tuttavia così non è stato. Sul centrocampista ci aveva provato la Salernitana ma il Barletta ha respinto le richieste, anche se non è improbabile che su questo “nulla di fatto” abbia influito l’infortunio rimediato ieri proprio dalla mezzala e di cui non sono ancora chiari i tempi di recupero. Sempre i granata, insieme alla Juve Stabia e al Catanzaro, avevano bussato alla porta per Ameth Fall ma alla fine anche il franco-senegalese è rimasto alla corte di Sesia. Nel pomeriggio è toccato quindi a Venitucci entrare nel vortice delle indiscrezioni di mercato. Per il fantasista ci aveva provato seriamente il Teramo ma anche qui le avances abruzzesi sono state rispedite al mittente. Su Liverani, infine, solo tanti rumors relativi a club di serie B ma mai trattative concrete.

IN USCITA – In chiusura di giornata, a pochi minuti dallo scoccare del gong delle 23, sono però sfumate tre operazioni in uscita che avrebbero alleggerito il monte ingaggi a carico delle casse societarie. Sokoli, Guarco e Palazzolo sarebbero infatti dovuti finire al Monza in cambio dell’attaccante Grandi ma – come successo per Nicastro nella finestra estiva – non ci sono stati i tempi tecnici per concludere l’operazione. Concluso con successo, invece, l’unico movimento in uscita della giornata, che ha visto Cicerelli ceduto in prestito al Melfi dopo una prima parte di stagione disputata con la maglia dell’Aversa.

 

PROMO mini
1 commento
PROMO mini