Ancora uno stop per la Nuova Cestistica Barletta Niente da fare contro l'Adria Bari: i padroni di casa spadroneggiano e vincono 87-51

Ancora uno stop per la Nuova Cestistica Barletta <small class="subtitle">Niente da fare contro l'Adria Bari: i padroni di casa spadroneggiano e vincono 87-51</small>

Un’altra formazione barese, stesso risultato: il decimo k.o. stagionale, primo dell’anno 2015, rimediato dalla Nuova Cestistica Barletta, porta stavolta la firma della forte Adria Pallacanestro Bari, che approfitta dell’incredibile debacle della capolista Olimpica Cerignola sul parquet di Manfredonia (123-59) per formare un terzetto al vertice della classifica, proprio con le due compagini della provincia di Foggia. Uno stop particolarmente pesante per gli uomini di coach Degni, raggiunti, a sorpresa, all’ultimo posto in classifica dal Murgia Santeramo, sbloccatosi al fotofinish sul campo dell’ Angiulli Bari.

Partita, quella del Palabalestrazzi, che riserva sin dalla palla a due poche sorprese, con i padroni di casa che recitano un copione già scritto e conducono senza problemi dall’inizio alla fine. Il parziale di 24-9 nel quarto d’avvio mette già al sicuro i baresi da ogni sorpresa; il divario resta stabile prima dell’intervallo lungo, con la Cestistica che riesce quantomeno a limitare i danni. I quarti finali partono dal 45-29, poi arrotondato a 69-39 87-51, punteggio di chiusura del match. Ventelli per i baresi Maietta (21) Ambruoso (20), in doppia cifra anche Bernardi (12) Albanese (13).

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini