Barletta-Lecce 1-1, le pagelle dei biancorossi Venitucci finalmente brilla, Cortellini domina sull'out di sinistra

Barletta-Lecce 1-1, le pagelle dei biancorossi <small class="subtitle">Venitucci finalmente brilla, Cortellini domina sull'out di sinistra</small>

Liverani 6,5: Risponde sempre presente quando chiamato in causa, specie sulle conclusioni di Moscardelli e sui cross provenienti dalle fasce. Sul gol la deviazione di Quadri lo mette fuori causa.

Meola 6: Sprinta nel primo tempo e si gestisce nella ripresa, un po’ in controtendenza con l’andamento della partita. Deve sistemare la mira sui cross.

PROMO mini

Zammuto 6: Chiamato nel non facile compito di sostituire Radi, porta a termine la partita senza troppi patemi. Anche lui non ha colpe sul gol fortuito che vale il vantaggio momentaneo del Lecce.

Stendardo 6: Non gioca la sua migliore partita ma dimostra ancora una volta come la sua presenza fisica e il suo carattere siano imprescindibili al centro della difesa.

Cortellini 6,5: Novanta minuti generosissimi, in costante spinta lungo l’out di sinistra. Quando c’è da rientrare in copertura si fa sempre trovare pronto.

De Rose 6: “Provoca” l’espulsione di Sacilotto. Gioca una partita più di sciabola che di fioretto ma per un derby come questo è il miglior modo per affrontare l’avversario.

Quadri 6: Sfiora il secondo gol stagionale con una punizione che sibila a pochi centimetri dall’incrocio dei pali. A centrocampo gestisce il possesso con giudizio, senza strafare.

Legras 5,5: Un po’ più sottotono del solito, si allarga spesso nel ruolo di ala dove però si imbottiglia tra le maglie avversarie.

Venitucci 7 (il migliore): Mette in mostra la sua migliore prestazione da quando veste biancorosso. Dopo il gol a Messina si rivela decisivo nel conquistare il rigore che vale un pareggio, ma tutta la sua partita si segnala per grande intensità. Ritrovato.

Fall 5,5: Non in forma come ci aveva abituati nelle ultime uscite, annaspa tra Abruzzese e Vinetot soffrendo la loro fisicità. Su un paio di occasioni non riesce ad inserirsi con i tempi giusti.

Danti 6,5: Si rende pericoloso soprattutto quando si allarga sulla sinistra e duetta con Legras o Cortellini. Sigla con freddezza il rigore che vale un pareggio e fa tanto morale ma più in generale la sua condizione appare in costante crescita.

Branzani 6: Sesia lo inserisce al posto di uno spento Legras, forse per garantire più fisicità in mezzo al campo. Lui si becca la solita dose di mugugni  dalle tribune ma porta a casa i suoi onesti venti minuti di gara senza sfigurare.

Radi sv: Entra nel finale per sfruttare le palle alte.

Sesia 6,5: La squadra segue le sue direttive e ha fiducia nella sua guida tecnica. L’evidenza è tutta nella prestazione di ieri, fatta di un calcio gradevole ma anche di tanto carattere.  Questa partita qualche mese fa sarebbe terminata con una sconfitta (vedi Matera e Benevento) ma oggi la musica è cambiata. E allora ne è valsa la pena aspettare.

PROMO mini
1 commento

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini