Futsal, vietato mollare Giro di boa, biancorossi a quota 19: playoff alla portata

Futsal, vietato mollare <small class="subtitle">Giro di boa, biancorossi a quota 19: playoff alla portata</small>

Era lecito aspettarsi un girone d’andata diverso da quello disputato, ma il vertice della classifica pare ormai troppo distante per immaginare una rimonta. La Futsal Barletta attraversa la pausa natalizia con tanti dubbi sulle effettive potenzialità, più psicologiche che tecniche, ma anche con un piazzamento ancora favorevole in ottica playoff. La prima di ritorno deve essere l’inizio di un nuovo torneo per i biancorossi, chiamati a blindare una griglia promozione ancora in bilico.

Il brasiliano Rafinha, punto di riferimento.

Il brasiliano Rafinha, punto di riferimento.

I trascinatori – Tredici partite sono sufficienti per assegnare il titolo di autentico leader. La Futsal alterna partite di altissimo livello a prestazioni inspiegabili sotto il profilo tattico e mentale, ma Rafinha è colui che si è caricato la squadra sulle spalle. Anche nei momenti più complicati, il brasiliano ha provato a scuotere i suoi: spesso è andata bene, altre volte non ha ottenuto seguito. Il calcettista carioca è la vera arma in più dei barlettani, insieme a Federico Fedele. L’uruguaiano sembra però in calo e dovrà sfruttare la seconda parte di campionato per riprendere l’ottimo ruolino iniziale, al pari del suo connazionale Otero.

PROMO mini
Leo Ferrazzano, tecnico della Futsal Barletta.

Leo Ferrazzano, tecnico della Futsal Barletta.

In cerca di riscatto – La presenza del blocco sudamericano, arricchito dal portiere Castiglioni, ha spesso fatto da contraltare alle prestazioni sottotono dei veterani italiani. Gli elementi storicamente determinanti, Falco su tutti, non hanno inciso ed è probabilmente questo, l’elemento che manca ai biancorossi per confermarsi al vertice della classifica: un mix non sempre a pieno regime e con qualche ingranaggio da modificare. Su questi fattori dovrà riflettere il tecnico Ferrazzano, non esente da colpe nella gestione di partite delicate come il derby di fine novembre. L’allenatore barlettano, nelle scorse stagioni autentico condottiero, deve cercare di recuperare lo smalto dei tempi migliori.

La prima gara del nuovo anno, in programma sabato contro il Rutigliano, rappresenta la prima occasione per risalire la china. Match con tante motivazioni, anche extracalcistiche, ma anche ostico per la posizione di classifica dell’avversario. Una prova maiuscola potrebbe rilanciare la Futsal, momentaneamente all’ultimo posto della griglia playoff con 19 punti: diventa necessario staccare il Manfredonia e avvicinare le concorrenti.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini