Cristian, caccia all’impresa Biancorossi rivelazione del campionato, exploit spagnoli e Chiereghin

Cristian, caccia all’impresa <small class="subtitle">Biancorossi rivelazione del campionato, exploit spagnoli e Chiereghin</small>

A passi neanche troppo piccoli, si è giunti al giro di boa con 29 punti ed un secondo posto difficilmente preventivabile ad inizio stagione. Quello del Cristian Barletta è un Natale coi fiocchi, arricchito anche dalla qualificazione alla Coppa Italia, riservata alle prime quattro classificate del girone dopo tredici giornate. Con tutto il ritorno davanti, i biancorossi dovranno tenere duro e dimostrare di non essere una meteora di inizio torneo. Il primo posto dista tre lunghezze e c’è un’altra competizione da onorare.

Del Aguila e Garrote, due dei tre cardini iberici.

Del Aguila e Garrote, due dei tre cardini iberici.

Trio di Spagna per la vetta – Il mercato estivo ha decisamente spaccato gli equilibri in una squadra dal tasso tecnico già discreto. Quella miscela tra barlettani e stranieri che è mancata alla Futsal, ha trovato invece la sua massima espressione nell’altra metà biancorossa. La grinta di Del Aguila, l’estro di Garrote e la rapidità di Torreglosa si sposano alla perfezione con la forza di volontà del gruppo italiano, capeggiato da capitan Calamita. Nessuna concorrenza tra i due blocchi, fattore temuto all’inizio del campionato: la squadra gira dal primo all’ultimo secondo, spesso concedendosi brillanti rimonte lontano dalle mura amiche.

PROMO mini
Roberto Chiereghin, tecnico del Cristian.

Roberto Chiereghin, tecnico del Cristian.

La mano di Chiereghin – Se tutto ciò è stato possibile per le prime tredici gare di campionato, il merito va anche e soprattutto a Roberto Chiereghin. Il tecnico biancorosso, dopo aver raccolto le redini che furono di Dibenedetto, ha trovato un’invidiabile quadratura tattica, che si affianca all’ottimo status psicofisico dei suoi giocatori. Il brutto infortunio di Severino e la recente condizione precaria di Calamita non hanno scombinato i piani dell’allenatore, capace di mettere in campo una squadra sempre convinta dei propri mezzi, nonostante le defezioni. La classifica parla chiaro, ma il Cristian non è più una rivelazione.

Il match esterno contro il Modugno, valido per la prima di ritorno, è il viatico per confermare lo straordinario girone d’andata dei biancorossi. Il Bisceglie capolista è nel mirino, ma anche le concorrenti continuano a tallonare il secondo posto. Impossibile soltanto pensare di fermarsi, con un obiettivo così grande a distanza ridotta.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini