Niente da fare per la Cestistica Barletta Dopo un buon inizio i biancorossi cedono alla distanza. Al Palamarchiselli vince Manfredonia

Niente da fare per la Cestistica Barletta <small class="subtitle">Dopo un buon inizio i biancorossi cedono alla distanza. Al Palamarchiselli vince Manfredonia</small>

Ancora nulla da fare per la Nuova Cestistica Barletta del Presidente Criscuoli, sconfitta tra le mura amiche del Palamarchiselli dalla Angel Webbin Manfredonia. La formazione della provincia di Foggia (5-3) si impone 61-83 al termine di una gara in bilico solo per metà. Assente il primo allenatore Gino Degni, ancora in quel di Siena per l’operazione al ginocchio del figlio Nicola; alla guida dei biancorossi (1-7) c’è il vice coach Curci. Assente, oltre allo stesso infortunato Nicola Degni, anche Miolla.

Coach Curci manda in campo Signorile, Di Renzo, Balducci, Vitobello Marinacci. Il coach dauno Ciociola tiene inizialmente in panchina le punte di diamante Rubbera Bohanon. L’avvio della Cestistica è sorprendende, soprattutto grazie al centro Marinacci: suoi dei 18 punti dei padroni di casa nel quarto iniziale, vinto per 18-10, con gli ospiti quasi incapaci di reagire alle folate biancorosse. Nel secondo quarto la Webbin corre ai ripari mandando sul parquet il tiratore argentino ed il miglior marcatore del campionato, la forte ala classe ’90 Kurklin Bohanon, proveniente dall’università di Cleveland (Ohio) . Il punteggio si ribalta con i punti dello stesso Rubbera, praticamente infallibile dal perimetro; sale l’intensità anche la difesa ospite, che riesce a contenere le offensive di Balducci Vitobello. Si va al riposo con Manfredonia avanti 35-41, ma con l’esito della gara ancora in bilico. Nel terzo quarto i ragazzi di coach Curci provano a rimanere in partita con coraggio e, nonostante tanti errori, riescono a non affondare oltre il -14 (47-61) alla penultima sirena, nonostante il duo Bohanon-Rubbera. Segnali positivi dai giovani Rainis (8 punti) Di Renzo, anche nell’ultimo quarto, ma è la più forte compagine foggiana ad aggiudicarsi l’incontro, allungando fino al 61-83 con le conclusioni dal perimetro dello spietato Pedro Rubbera.

PROMO mini

A breve i tabellini dell’incontro

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini