Paganese-Barletta 2-1, le pagelle dei biancorossi Floriano: una luce nel buio. Kiakis non ne azzecca una

Paganese-Barletta 2-1, le pagelle dei biancorossi <small class="subtitle">Floriano: una luce nel buio. Kiakis non ne azzecca una</small>

Liverani sv: Come al solito conduce una partita al limite del soporifero e quando l’avversario si fa vedere dalle sue parti colpisce senza che lui abbia la benchè minima chance di riparare agli errori altrui. Rassegnato.

Meola 5,5: Torna nella difesa a quattro e, complice anche un atteggiamento più difensivo di tutta la squadra, si fa vedere poco nella metà campo avversaria.

Kiakis 5: Conduce una gara mediocre prima di combinare il pasticcio che condanna il Barletta all’ennesima sconfitta. Sventurato.

Stendardo 6: Il meno peggio del reparto difensivo. Di testa le prende quasi tutte lui.

Cortellini 5,5: Tira la carretta da inizio campionato e questo si ripercuote sulle sue ultime prestazioni, che lo vedono poco brillante e propositivo

Palazzolo 5,5: Qualche spunto in più in fase offensiva ma nel complesso una gara senza infamia e senza lode.

De Rose 6: Pur di non inserire un Quadri improponibile, Sesia continua a schierarlo davanti alla difesa. Non è il suo ruolo ma fa il possibile per dare il suo contributo in entrambe le fasi.

Legras 5,5: Torna a sorpresa titolare dopo un lungo stop. Viene schierato più largo del solito sulla sinistra ma, complici le sue non perfette condizioni, entra in partita solo a sprazzi.

Venitucci 5: Praticamente non combina nulla di buono. Perde palloni su disimpegni facili e forza quasi tutte le giocate. Sempre più flop.

Floriano 7 (il migliore): Il gol del pareggio è un bagliore di luce nel buio più totale, tanto benefico quanto effimero. Patrimonio da preservare.

Fall 6: Si sbatte, corre, gioca di sponda, detta la profondità e prende falli preziosi a centrocampo. Ma di segnare non se ne parla proprio.

Danti 5,5: Entra per dare maggior peso all’attacco ma quando entra l’avversario è già arroccato a difesa del vantaggio e gli chiude tutti gli spazi.

Rizzitelli, Zammuto sv

Sesia 5: Se contro il Matera la squadra aveva subito una sconfitta immeritata, questa volta i suoi non brillano certo per gioco espresso e occasioni create. In trasferta la squadra continua a manifestare tutti i suoi limiti e l’autogol di Kiakis è lì a testimoniare quella atavica mancanza di concentrazione sulle palle inattive. Nelle prossime due gare casalinghe è obbligato a portare a casa un solo risultato: la vittoria.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Titolo

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse