Barletta Calcio, aspettando gennaio Pochi ricambi, scelte obbligate. Questione di testa o serve il mercato?

Barletta Calcio, aspettando gennaio <small class="subtitle">Pochi ricambi, scelte obbligate. Questione di testa o serve il mercato?</small>

Leggendo la partita di venerdì contro il Catanzaro, ci si accorge di una frequente supremazia territoriale da parte del Barletta, non accompagnata però da una degna finalizzazione della manovra. Con la squadra che comincia a cedere campo per l’inferiorità numerica, ma soprattutto con un avversario mai realmente pericoloso fino al gol, ci si aspetta una mossa dalla panchina che Sesia tarda ad effettuare. Doppia lettura: il tecnico biancorosso avrebbe potuto velocizzare le sostituzioni, giunte praticamente in extremis, ma gli uomini a disposizione sono sempre meno.

Gli infortuni e l’inadeguatezza delle seconde linee sono i fattori che costringono l’allenatore piemontese a tenere in campo gli effettivi iniziali. Una sola punta, peraltro adattata, e nessun vero ricambio per dare una scossa al pacchetto avanzato: a ciò si aggiunge il fiato corto e il calo di lucidità tra difesa e centrocampo, con le follie di Venitucci e Radi che valgono rispettivamente espulsione e rete decisiva. Errori madornali, quelli dell’esterno e del centrale, che però rientrano nel contesto delle scelte obbligate e reiterate.

PROMO mini

A sfavore di Sesia, invece, c’è quell’inserimento di Danti che grida vendetta. Il fantasista biancorosso entra nel finale e crea, anche con un pizzico di casualità, l’occasione del pareggio, dando anche maggior freschezza al reparto offensivo. Ma quando sarà realmente pronto per giocare dal primo minuto? Esiste una collocazione tattica ideale per sfruttare al meglio le sue capacità e quelle dei compagni, evitando di fossilizzarsi sul cambio di versante per Floriano? Domande lecite, in un momento di tale difficoltà, che si trasformano in chimere per via del silenzio stampa del Barletta, spezzato soltanto in occasione dell’intervallo ai microfoni nazionali.

Con una panchina così corta ed un numero di frecce decisamente limitato, i biancorossi si preparano alle ultime cinque partite del girone d’andata, che si concluderà nel giorno dell’Epifania. Un vero clima di emergenza in attesa di intervenire sul mercato invernale, sperando di portare a casa più di un innesto utile alla causa-salvezza. Ai nuovi arrivi, necessari e previsti, non può non affiancarsi un occhio di riguardo per Antonio Matera, funambolo già dato per certo alla Fidelis Andria dopo la prima parte di stagione in biancazzurro. La dirigenza barlettana è chiamata a tutelare il patrimonio rappresentato dal baby ex Berretti, come espressamente richiesto dalla tifoseria e sui social.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini