Berretti, Matera e il “mercatino” I baby del Barletta viaggiano spediti, ma i rimpianti non mancano

Berretti, Matera e il “mercatino” <small class="subtitle">I baby del Barletta viaggiano spediti, ma i rimpianti non mancano</small>

L’inizio difficoltoso sembra essere già alle spalle, visto che la Berretti del Barletta è tornata a macinare gioco e punti. La vittoria col Foggia dimostra l’ottimo stato di forma dei biancorossi, che allungano la striscia positiva a quota quattro incontri. I nuovi talenti scovati dalla coppia composta da Zinfollino e Ippedico cominciano a dare i primi frutti e il centro sportivo di Ruvo può accogliere i primi risultati positivi delle rappresentative giovanili.

Sembra andare tutto liscio, almeno nell’ambito del calcio giocato. Da ieri sera, però, una cessione annunciata scuote l’ambiente barlettano e getta nuove ombre sulla programmazione e sul futuro delle nuove leve di via Vittorio Veneto. A dicembre, il diciottenne Antonio Matera diventerà a tutti gli effetti un calciatore della Fidelis Andria: si estinguerà il prestito dal Barletta e il centrocampista sarà biancazzurro a titolo definitivo. Una mossa a sorpresa, visto l’ottimo rendimento dell’ex Berretti tra i dilettanti e le possibili prospettive di un rientro imminente alla base. Il movimento di mercato è stato annunciato in diretta televisiva da Francesco Fiore, presidente del club di contrada Barbadangelo, parlando di un accordo di massima.

PROMO mini

La cessione ormai prossima fa passare in secondo piano anche la convocazione del baby Di Domenico nella Nazionale Under 18 di Lega Pro, a dimostrazione di quanto i tifosi barlettani siano rimasti quantomeno sorpresi da tale operazione. Matera si è distinto in Serie D e ha dimostrato di meritare palcoscenici più importanti, strabiliando una piazza blasonata come quella andriese. Praticamente impossibile un ritorno in biancorosso, nonostante gli apprezzamenti di gran parte degli addetti ai lavori.

Tornano così a galla le svendite di quest’estate, che hanno chiamato in causa anche altri talenti della Berretti. Tra i giocatori che furono di Pavone spicca il centrocampista Albanese, attualmente al Lanciano: un buon passo in avanti per l’ex regista biancorosso, ma non particolarmente vantaggioso per il Barletta. I risultati attuali dimostrano comunque un buon rendimento collettivo, ma rimane l’amaro in bocca per non aver sfruttato al meglio i propri talenti.

La piazza resta accanto alla società, nonostante il periodo non proprio roseo e le scelte oggetto di discussione sui social, ma l’auspicio è che la gestione del settore giovanile veda davanti a sé un programma più oculato rispetto a quello del mercatino dei mesi scorsi: il prossimo Matera verrà maggiormente tutelato o si manterrà questa rotta? Perpignano e la dirigenza faranno chiarezza sulla vicenda? Ai posteri l’ardua sentenza.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini