Sesia: “Serviva più lucidità” Il tecnico del Barletta analizza la sconfitta contro la Juve Stabia

Sesia: “Serviva più lucidità” <small class="subtitle">Il tecnico del Barletta analizza la sconfitta contro la Juve Stabia</small>

Da una sconfitta in un derby non giocato ad un’altra in un match letteralmente gettato alle ortiche. Il minimo comune denominatore, fino a questo momento, è il formato trasferta di un Barletta ancora a zero punti lontano dal Puttilli. In casa della Juve Stabia arriva un pesante 3-1 nonostante il vantaggio iniziale e la superiorità numerica per cinquanta minuti di partita.

A commentare il secondo ko stagionale è Marco Sesia, che nell’immediato dopogara conferma le difficoltà nella gestione del vantaggio. Il tecnico analizza la gara partendo dal calo della ripresa: “Il primo tempo è stato condotto in maniera autoritaria, siamo riusciti a mettere sotto la Juve Stabia e in poco tempo ci siamo messi in condizioni favorevoli. Abbiamo incassato il pareggio, ma abbiamo mantenuto il pallino del gioco fino ad inizio ripresa, quando poi siamo calati sia sul piano atletico che mentale. Siamo mancati nel momento in cui avremmo dovuto fare la partita“.

PROMO mini

L’inferiorità numerica, paradossalmente, ha permesso alle Vespe di reagire con più efficacia: “Loro sono un gruppo di grande valore tecnico e psicologico – ammette Sesia – l’hanno dimostrato nel momento più difficile della partita. Dopo l’espulsione e il rigore di Floriano si sono compattati e hanno trovato la forza di reagire: senza dubbio hanno parecchi meriti nella rimonta che hanno compiuto, ma anche noi ci abbiamo messo del nostro“. Sul piano tattico, il mister biancorosso non nasconde la sorpresa nel cambio del modulo: “Mi aspettavo che usassero più a lungo il 4-4-2, invece hanno trovato il modo per attaccarci con un reparto più folto e pungente sugli esterni. Abbiamo concesso poco nel primo tempo, poi non siamo riusciti ad arginare le offensive“.

La sostanza, quindi, si racchiude in una cattiva amministrazione della gara: “Ci sono state numerose difficoltà quando eravamo in superiorità numerica, non ci aspettavamo questa reazione e pensavamo di gestirla meglio. Serviva più lucidità per mantenere il vantaggio e condurre in porto il risultato, poi la situazione ci è sfuggita di mano“.

Sesia non nasconde il malumore per la seconda sconfitta esterna su altrettante gare in campionato. La verve mostrata nei due match interni è sparita fuori dalle mura amiche, nonostante un diverso andamento rispetto alla sfida di Lecce. Adesso un’altra trasferta, in casa della Reggina, per evitare di confermare il dato negativo lontano da Barletta. I biancorossi sono già in viaggio per Reggio Calabria: al Granillo si gioca mercoledì.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini