Barletta Calcio, tre squilli di gioia La sorpresa e le conferme, l'umiltà e la voglia di vincere. Il dopo-Cosenza

Barletta Calcio, tre squilli di gioia <small class="subtitle">La sorpresa e le conferme, l'umiltà e la voglia di vincere. Il dopo-Cosenza</small>

Prendete un tifoso qualunque e chiedetegli da quanto tempo sognava un risveglio così roseo. Difficile ricordare, nell’anno appena trascorso, un postpartita del genere. Il Barletta batte il Cosenza con il roboante punteggio di 3-0 e firma così il secondo successo in tre partite. Nel mezzo solo la meritata sconfitta di Lecce, comunque arrivata col minimo scarto. Quella di ieri è certamente la vittoria del gruppo, con una serie di tasselli incastrati alla perfezione ed un’armonia tattica che continua il suo percorso di miglioramento.

L'espulsione di Ravaglia prima del tris.

L’espulsione di Ravaglia prima del tris.

Le novità post-derby – Una sconfitta non può buttar giù un intero spogliatoio, così come non è una vittoria all’esordio ad esaltare l’intera squadra. Dal ko di Lecce, però, emerge un fattore decisivo nella preparazione del match: l’umiltà di Sesia. Il tecnico riconosce le scelte errate e tardive del Via del Mare, dettate soprattutto dalle gerarchie precampionato, e ridisegna centrocampo e fascia destra di difesa. In mediana De Rose diventa finalmente il fulcro della manovra, sulla corsia difensiva l’innesto di Zammuto conferisce maggior solidità in copertura e supporto all’esterno offensivo. Spazio anche per un Biancolino ancora macchinoso, ma fondamentale dal punto di vista caratteriale: più di metà partita per il Pitone, che spesso fatica ad arrivare sul pallone ma sgomita con gli avversari fino al cerchio di centrocampo, sacrificandosi per la corsa degli esterni.

Bellino Mini Wide

Branzani, gol e rinascita – Nonostante le scelte di inizio partita, Sesia impiega un quarto d’ora a mescolare nuovamente le carte. L’infortunio di Legras, ancora da decifrare, costringe il mister ad inserire Branzani dopo la prestazione sottotono in Salento. Mai scelta fu più coraggiosa e azzeccata: il centrocampista raggiunge il culmine della sua seconda giovinezza in biancorosso e trova il gol che spiana la strada ai padroni di casa. Una rete meritata, frutto di una crescita cominciata già ad agosto: il giocatore opaco ed inconcludente della scorsa stagione lascia progressivamente spazio ad una nuova pedina, sempre più funzionale alle trame di gioco, meno timida e più propositiva. L’ingresso a freddo e l’immediato impatto sulla gara lo elevano a simbolo di queste prime partite: se i tifosi del Barletta stanno assistendo ad una netta inversione di tendenza rispetto all’anno scorso, lo devono anche alla nuova veste di chi è rimasto.

Roberto Floriano, di nuovo trascinatore.

Roberto Floriano, di nuovo trascinatore.

Fascia sinistra inarrestabile – Se rientra nelle conseguenze del classico fattore campo, si vedrà soltanto con il passare delle settimane. Nel frattempo, la corsia mancina torna a macinare gioco come nella gara contro il Messina. Il momento buio vissuto a Lecce rimane fermo nella mente di Floriano e Cortellini, in attesa di riscattarsi lontano dalle mura amiche. Contro il Cosenza, gli esterni sfoderano una nuova prestazione di livello assoluto. L’ex Mantova inventa, gestisce il possesso ed è presente in due dei tre gol realizzati; il terzino crea superiorità numerica, attacca lo spazio e non disdegna qualche cross degno di nota. La costruzione della manovra passa obbligatoriamente dalla sinistra, lasciando un po’ in ombra Venitucci. L’altro versante garantisce comunque l’apporto alla manovra, soprattutto con gli inserimenti alle spalle di Biancolino prima e Fall poi.

Le due trasferte consecutive contro Juve Stabia e Reggina, probabilmente, diranno in maniera più certa di che pasta è fatto questo Barletta. Il buongiorno sembra vedersi dal mattino, anche se è ancora presto per trarre conclusioni. La salvezza passa innanzitutto dal Puttilli, ma adesso la squadra di Sesia ha l’occasione di dar fastidio anche in campo avverso.

Bellino Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Isolaverde Post

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Bellino Mini Wide
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Bellino Mini Wide