Quella conferenza un po’ così Incontro sui generis con stampa e tifosi per parlare (poco) della campagna abbonamenti

Quella conferenza un po’ così <small class="subtitle">Incontro sui generis con stampa e tifosi per parlare (poco) della campagna abbonamenti</small>

“Quanti abbonamenti chiedo alla piazza? Quelli che corrispondono all’intera capienza dello stadio!”.  Non ha lasciato adito ad alcun dubbio la dichiarazione d’intenti del patron biancorosso Perpignano, che nella conferenza stampa di presentazione della campagna abbonamenti ha chiesto alla tifoseria che venga strappato un numero di ticket stagionali degni di un campionato di vertice.

Ma se da un lato le intenzioni della nuova proprietà biancorossa sembrano più che audaci, dall’altro c’è da fare i conti con l’aspetto comunicativo, che in queste occasioni si rivela di fondamentale importanza. Certo – come spesso accade non sono tanto le promesse quanto gli acquisti del calciomercato a far lievitare il numero delle sottoscrizioni – ma per poter attirare gli entusiasmi dei tifosi, ad una buona dose di soldi spesi all’ATA Hotel, serve anche saper comunicare nel modo quanto più semplice ed accattivante possibile. E in questo Perpignano ha un po’ zoppicato.

PROMO mini

Già il lancio promosso qualche giorno fa con un teaser un tantino approssimativo non era stato il migliore dei presagi in vista della conferenza. Conferenza che poi si è difatti rivelata essere più che altro un incontro informale con tifosi e stampa, durante la quale alla campagna abbonamenti si è riservato – a nostro giudizio – davvero troppo poco spazio. È sembrato quasi che del tema principale importasse relativamente e non solo per le poche parole spese a riguardo ma anche per la mancanza di pubblicità, di immagini esplicative e/o di slogan che potessero creare un po’ di interesse a riguardo.

Le facce di Cicerelli e Di Allegretti avevano riscosso un buon successo, così come il “Passione e Rispetto” aveva fatto discutere non poco nella prima stagione low cost della gestione Tatò. Un modo come un altro per creare una associazione visiva che potesse invogliare alla sottoscrizione o allontanare definitivamente il tifoso.  Non sappiamo se questo verrà fatto in seguito (cosa auspicabile) ma di certo ci si aspettava qualcosina di più per una piazza abituata al professionismo, e non solo per le ultime sei stagioni consecutive in Lega Pro.

Molti lettori ci stanno chiedendo cosa significhi “ridotto” presente su quel foglio che risulta tutt’oggi essere l’unico riferimento concreto al tariffario della campagna abbonamenti. Non sappiamo cosa rispondere ma siamo sicuri verrà fatta chiarezza in merito.

In ultimo, a qualche tifoso ha fatto un po’ storcere il naso il modo un po’ approssimativo, anche se evidentemente bonario, con cui il presidente ha rilasciato le dichiarazioni in conferenza. Tralasciando qualche intercalare colorito (in fondo un po’ di pepe non guasta), far riferimento ad un inesistente “barlettese”  per equipararlo poi al “barese” non è stata un’uscita felicissima. Sviste innocenti, probabilmente questioni di lana caprina – si obietterà – ma in una piazza calda e appassionata come quella barlettana la cura di alcuni dettagli non può che far guadagnare punti.

Non ce ne voglia il grande Paolo Conte – peraltro genovese d’adozione come Perpignano – se gli prendiamo in prestito un suo famoso verso: è stata davvero una conferenza un po’ così.

Bellino Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Isolaverde Post

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
Bellino Mini Wide
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini