Barletta Calcio, l’agenda di giugno Dall'atto di cessione all'iscrizione per il prossimo campionato, passando per i primi movimenti ufficiali

Barletta Calcio, l’agenda di giugno <small class="subtitle">Dall'atto di cessione all'iscrizione per il prossimo campionato, passando per i primi movimenti ufficiali</small>

Non è ancora entusiasmo, forse solo un cauto ottimismo. Di sicuro, c’è parecchia attenzione nei confronti del Barletta che verrà. Si apre un mese cruciale per la neonata gestione Perpignano, già partita con l’innesto di tre tasselli tra dirigenza e panchina. Un’agenda fitta, quella dell’imprenditore ligure, ma soprattutto concentrata su più fronti: giugno sarà il mese in cui verranno poste le fondamenta della nuova società.

Perpignano e Tatò, futuro e presente del Barletta.

Perpignano e Tatò, futuro e presente del Barletta.

L’ufficialità della cessione – Il primo step non può che riguardare la costituzione ufficiale della nuova dirigenza. Il presidente uscente Roberto Tatò, che rimarrà nell’orbita biancorossa da presidente onorario, lavorerà a braccetto con il suo successore per espletare le pratiche legate al passaggio di proprietà. La stretta di mano c’è già da circa due settimane, così come le rispettive firme sul contratto preliminare. Tuttavia, il processo che porta dal pre-accordo all’effettiva cessione del club necessita di circa quindici giorni. Non dovrebbero esserci intoppi in tal senso, con l’ufficialità che arriverà nei primi giorni del mese.

PROMO mini

Iscrizione come garanzia – Ultimata tale formalità, sarà il momento di guardare alla prossima stagione. Mentre l’impaziente piazza barlettana già sonda il mercato, stuzzicata dalle prime dichiarazioni di Rizzieri, Perpignano dovrà canalizzare la propria attenzione sull’iscrizione alla Serie C unica. Il termine è fissato, come di consueto, al termine del mese e servirà anche da garanzia per la Lega Pro, che dopo il versamento collaborerà con via Vittorio Veneto e Palazzo di Città per garantire il regolare svolgimento delle gare casalinghe al Puttilli.

Pasquale Cascella, sindaco di Barletta.

Pasquale Cascella, sindaco di Barletta.

I pareri e l’aggiudicazione definitiva – Già, il Puttilli. La questione stadio rappresenta un’altra situazione da monitorare costantemente, sebbene l’inizio dei lavori riguardi il primo autunno. Durante il mese di giugno, arrivando fino al termine dell’estate, dovrebbero giungere i pareri di associazioni ed enti competenti, oltre all’agognata aggiudicazione definitiva alla CMS srl di Nocera Inferiore. Una volta ottenuti i vari requisiti, si potrà procedere alla cantierizzazione della struttura, in concomitanza con le gare di campionato. L’amministrazione comunale giocherà un ruolo fondamentale: Cascella e Divincenzo sono chiamati a rispettare la tempistica.

Tra le righe di questa fitta agenda, si muoveranno anche i primi passi a livello di mercato. A fine mese arriveranno allenatore in seconda e preparatore atletico, ma non è escluso che Rizzieri e Sesia possano stilare una prima lista di papabili per il prossimo Barletta. “Tra Prima e Seconda Divisione vorremmo prendere due attaccanti“, ha spiegato il neo-ds in conferenza di presentazione. I tifosi biancorossi sono alla finestra, ma è appena cominciata una lunga estate di passione, curiosità e speranze.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini