Dibenedetto: “Reazione sbagliata, ma arbitro inadeguato” Playoff Under 21, il tecnico del Barletta C5 racconta l'episodio contro la Lazio

Dibenedetto: “Reazione sbagliata, ma arbitro inadeguato” <small class="subtitle">Playoff Under 21, il tecnico del Barletta C5 racconta l'episodio contro la Lazio</small>

Il ritorno della semifinale scudetto spegne, probabilmente in modo definitivo, le speranze del Barletta C5. La formazione Under 21 guidata da Antonio Dibenedetto, in virtù della sospensione del match nell’intervallo dei supplementari, vanifica la sontuosa prestazione sfoderata nel doppio confronto con la Lazio, tenendo testa ad una delle formazioni di massima serie.

Dopo il 6-4 incassato a Roma, i biancorossi riescono ad imporsi con lo stesso punteggio nei tempi regolamentari, prolungando la sfida all’extra-time. I laziali, però, riescono a trovare due reti, la prima delle quali scatena l’ira dei padroni di casa. Una gomitata ai danni di Montenegro, non ravvisata dal direttore di gara, porta prima all’espulsione dello stesso tecnico barlettano, poi al fattaccio dell’intervallo: durante le proteste, Napoletano colpisce l’arbitro con un calcio. Solinas fischia la sospensione del match, dando il via agli strascichi postpartita.

Bellino Mini Wide

Proprio Dibenedetto, ai nostri microfoni, espone la sua versione dei fatti e risponde alle accuse avanzate dal fischietto cagliaritano: “Ferma restando la reazione incontrollata ed errata da parte di Marco, è mia premura sottolineare una conduzione della gara altamente insufficiente non tanto nella gestione, quanto nel rapporto instaurato con i calcettisti barlettani. L’arbitro non è stato in grado di tastare la tensione dell’incontro, al contrario ha provocato a più riprese sia la panchina sia i giocatori in campo. Il sottoscritto, al pari di altri elementi presenti a bordocampo, è stato zittito dal direttore di gara, che ha anche inveito nei nostri confronti“.

Il culmine del nervosismo è stato raggiunto con la rete del 6-5 biancoceleste: “Sull’azione che ha portato al quinto gol della Lazio – spiega DibenedettoSolinas non ha sanzionato una gomitata ai danni di Montenegro, continuando il suo arbitraggio unilaterale. Quell’episodio ha portato alla reazione di Napoletano, che non è giustificabile, così come non è accettabile che un arbitro non accolga le scuse del giocatore negli spogliatoi, minacciando addirittura di procedere per vie legali“.

Un comportamento tutt’altro che esemplare, quello del fischietto sardo, stando alle parole del mister biancorosso: “Accetto la critica per il gesto, ma non posso fare lo stesso nei confronti di una versione a senso unico. Il mio obiettivo è quello di preservare il buon nome dei miei giocatori e della città che rappresentiamo, la nostra sportività non può essere messa in dubbio dopo le provocazioni subite da un arbitro non all’altezza“.

La decisione del Giudice Sportivo dovrebbe giungere tra questa sera e domani, ma il Barletta dovrebbe comunque abbandonare la competizione. Dibenedetto, però, sceglie di non rimanere in silenzio e difende i suoi ragazzi, comunque artefici di una cavalcata entusiasmante contro squadre di alta Serie A.

Bellino Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Isolaverde Post

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Bellino Mini Wide