Barletta c5, maxi stangata per l’under 21 Il calcio all'arbitro costa caro: sconfitta a tavolino e 3 anni di squalifica per l'autore

Barletta c5, maxi stangata per l’under 21 <small class="subtitle">Il calcio all'arbitro costa caro: sconfitta a tavolino e 3 anni di squalifica per l'autore</small>

Il calcio questa volta lo dà il Giudice Sportivo, ma in senso figurato. Il Barletta Calcio a 5 (U21) viene estromesso dai playoff e viene decretata la vittoria a tavolino a favore della Lazio col punteggio di 6 a 0. Provvedimenti non di poco conto, che vengono adottati dopo il calcio rifilato al direttore di gara dal calciatore Napoletano nel match disputatosi lo scorso sabato al “Paladisfida”.

Il Giudice sportivo ha comminato sanzioni a destra e a manca nei confronti della formazione biancorossa. Oltre alla sconfitta a tavolino per sei reti a zero, vanno segnalati i 3 anni di squalifica comminati nei confronti del calciatore Napoletano Marco (a tutto il 31 maggio 2017).

Bellino Mini Wide

Ma la mano pesante del Giudice Sportivo non si ferma qui. Ecco tutti i provvedimenti del Sig. Renato Giuffrida relativamente al match in questione:

a) di comminare alla società Barletta Calcio a Cinque la punizione
sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-6
b) di squalificare il calciatore Napoletano Marco Aniello a tutto
il 31 maggio 2017 per l’atto di grave violenza commesso in
danno dell’arbitro;

c) di inibire il sig. Dazzaro Antonio a tutto il 30 giugno 2014
per l’atteggiamento gravemente offensivoed irriguardoso
tenuto a fine gara nei confronti dell’arbitro;
d) di squalificare per cinque giornate effettive di gara
l’allenatore Di Benedetto Antonio del Barletta Calcio a Cinque il
quale allontanato per proteste teneva uncomportamento
gravemente offensivo e minaccioso nei confronti dell’arbitro,
reiterando detta condotta anche a fine gara;
e) di comminare alla società Barletta Calcio a Cinque l’ammenda
di euro 700,00 per inosservanza dell’obbligo di assistenza medica
durante la gara e per la condotta gravemente offensiva da parte
dei propri sostenitori nei confronti dell’arbitro nel
corso del primo tempo supplementare nonchè per lancio da parte
dei medesimi sostenitori di liquido non identificato che
attingeva il direttore di gara al capo ed alla schiena.

Bagni Teti Wide Small

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Zerodue Top Boss

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Betland mini wide
Bagni Teti Wide Small
Betland mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Bagni Teti Wide Small