Tatò in conferenza, tra ottimismo e strategie Confermati i sondaggi di Di Cosola, inserito un nuovo interessato. Gli angoli nascosti della trattativa

Tatò in conferenza, tra ottimismo e strategie <small class="subtitle">Confermati i sondaggi di Di Cosola, inserito un nuovo interessato. Gli angoli nascosti della trattativa</small>

La partita di ieri pomeriggio ha concluso un campionato anonimo e deprimente per la piazza di Barletta. Confermata la terzultima posizione e nemmeno agganciata la quota della scorsa stagione, fissata a 27 punti. Ciò che interessava maggiormente, però, era il postpartita affidato alle parole di Tatò.

Il presidente dimissionario, a poco meno di due mesi dalla sua abdicazione, ha scelto i microfoni della sala stampa per tracciare l’attuale bilancio societario, appeso al filo degli interessamenti da parte di imprenditori locali e non. Dalle parole del patron biancorosso è emerso sì il cauto ottimismo per una serie di sondaggi già in evoluzione, ma anche la massima attenzione per il momento delicato del club, che non verrà iscritto alla prossima stagione se non ci sarà alcun passaggio di consegne.

Bellino Mini Wide

Un’eventualità ancora lontana, se si prendono in considerazione i primi botta e risposta tra Tatò e gli interessati. Pasquale Di Cosola rappresenta la realtà più gettonata, vista la richiesta di informazioni circa il monte ingaggi: l’attuale numero uno di via Vittorio Veneto ha inviato al suo potenziale successore una tabella riassuntiva degli stipendi in essere, fermo restando l’impegno di onorare il contratto di Martino. I contatti delle ultime settimane, tuttavia, non rappresentano ancora una trattativa concreta tra le parti.

A destare particolare attenzione è anche l’inserimento di un imprecisato outsider. Stando alle dichiarazioni della conferenza stampa, ci sarebbe una seconda pista che collega un imprenditore non barlettano, neofita del calcio, alla società biancorossa. Solo una telefonata a titolo informativo, nella quale Tatò ha confermato la volontà di cedere il club e le relative modalità.

Ora diventa cruciale definire l’identità e le reali intenzioni del nuovo concorrente. Al fianco di tale rivelazione da parte del presidente, emerge però un’altra ipotesi: e se questo sondaggio fittizio fosse solo una manovra per accelerare una trattativa già in piedi, magari con chi si è già fatto avanti? In tal senso potrebbe essere interpretata la presenza di Giovanni Bucaro, ex allenatore di Sorrento e Manfredonia, nella tribuna del Puttilli. Il tecnico è notoriamente vicino a Pavone, il quale non ha ancora abbandonato l’idea di rilevare il Barletta con una potenziale cordata ligure.

Tante ipotesi ancora in vigore, ma pochi contatti concreti già imbastiti. E’ il gioco delle parti che si protrarrà anche nelle prossime settimane, fino a quando arriverà il momento della sterzata decisiva per acquisire la proprietà. La speranza dell’ambiente barlettano è che, chiunque vada alla guida del club, lo faccia con criterio e passione.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Bellino Mini Wide
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Bellino Mini Wide