Società, archiviato il primo incontro Tre parti coinvolte nel summit, discussione su monte ingaggi e budget degli acquirenti

Società, archiviato il primo incontro <small class="subtitle">Tre parti coinvolte nel summit, discussione su monte ingaggi e budget degli acquirenti</small>

Primo round concluso, ma l’impressione è quella di un pari e patta. Ieri pomeriggio è andato in scena il primo incontro per discutere le sorti societarie del Barletta Calcio. Attuale presidenza, potenziale acquirente e rappresentanti dell’azionariato popolare si sono incontrati presso la Tafin.

Al summit hanno presenziato Roberto e Walter Tatò, Pasquale Di Cosola e tre delegati del Barletta Club I Biancorossi. Il gong ha aperto la discussione poco dopo mezzogiorno, che si è protratta fino alle 15. Sul tavolo, diverse componenti legate alla cessione societaria ed autentici nodi che potrebbero spingere gli interessati a farsi avanti o declinare la trattativa. Il fattore più delicato è rimasto quello del monte ingaggi e dei contratti in vigore nelle prossime stagioni, seguito dalle modalità di cessione del sodalizio biancorosso.

Bellino Mini Wide

Proprio le spese da affrontare nei campionati successivi avrebbe acceso il dibattito sul passaggio di proprietà. Con i nuovi sviluppi della trattativa, sarebbero emerse le prime cifre da onorare nel corso delle annate che verranno: il Barletta avrebbe un parco dipendenti che, soltanto per la stagione 2014/2015, dovrebbe comportare l’esborso di circa 600.000 € e, considerate le durate contrattuali, toccherebbe quota due milioni di euro. Inoltre, Tatò avrebbe mutato la propria posizione su Martino: il direttore generale passerebbe nel libro paga del suo successore e non verrebbe estinto dall’attuale patron come ultima pratica dirigenziale.

Il giudizio degli interessati, a tali condizioni, lascia la situazione in stand-by. Le parti, a margine della discussione principale, avrebbero lasciato intendere la presenza di altre forze economiche disposte ad investire nel Barletta. Tatò sarebbe stato contattato da altri due potenziali concorrenti, il club di tifosi avrebbe il sostegno di altrettanti investitori di entità non indifferente all’interno dell’azionariato popolare.

Al termine dell’incontro, non sarebbe stato chiarito se e quando rinnovare la discussione. Possibile un secondo summit durante la prossima settimana, ancor più probabile che nelle prossime ore ci si aggiorni su data, orario e luogo del prossimo appuntamento. I protagonisti attendono al varco, la piazza li osserva con interesse.

Brainwave Mini Wide Post

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Brainwave Skyscraper
Bellino Mini Wide
Betland mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Betland mini wide