Puttilli, situazione in stand-by Impresa di Nocera e delegati del Coni, ieri il sopralluogo. Termine burocratico fissato per maggio

Puttilli, situazione in stand-by <small class="subtitle">Impresa di Nocera e delegati del Coni, ieri il sopralluogo. Termine burocratico fissato per maggio </small>

L’incontro di ieri pomeriggio a Palazzo di Città ha permesso di fugare dubbi ed accertare diverse situazioni relative al Barletta Calcio. Uno dei punti più delicati discussi in riunione è stato, come avviene da diversi mesi, quello dello stadio Puttilli. La situazione è in fase di stallo e si attendono le scadenze fissate ad inizio anno.

L’ultimo step completato dall’amministrazione comunale, peraltro completato in maniera controversa, risale al mese di novembre, quando è stata siglata l’aggiudicazione provvisoria dei lavori di adeguamento alla CMS srl. L’impresa di Nocera Inferiore, dunque, attende gli sviluppi del caso per ufficializzare l’assegnazione dell’appalto, in ballo da ormai due anni. La visibilità di prim’ordine che è stata data alla vicenda, unita al lavoro del nuovo corso politico cittadino, ha portato a sbrigare pratiche finora intoccabili per svariate beghe burocratiche.

PROMO mini

Stando a quanto riferito dall’Assessore allo Sport Antonio Divincenzo, presente ieri pomeriggio durante il summit in sala giunta, si attende la vidimazione degli ultimi documenti prima di passare alla conferma della precedente aggiudicazione. Il parere dei Vigili del Fuoco e l’analisi dei protocolli antimafia rappresentano gli ultimi ostacoli, poi si potrà finalmente procedere con la parte pratica tanto auspicata dall’azienda campana, dalla piazza e soprattutto dal Comune stesso, intenzionato a non perdere il finanziamento regionale di rigenerazione urbana.

Intanto, i rappresentanti della ditta nocerina e alcuni delegati del Coni hanno provveduto, nella mattinata di ieri, a sondare la situazione con un sopralluogo sul terreno di gioco del Puttilli. Un segnale di presenza e massima attenzione lanciato da istituzioni politiche e sportive, ma anche dall’azienda interessata: mai come in questo frangente, la questione sta avendo un’importante risonanza all’interno dell’ambiente biancorosso.

Lo sanno bene anche Cascella e Divincenzo. L’Assessore, interrogato sul termine delle operazioni burocratiche, ha rinnovato il suo precedente auspicio: “Speriamo di poter partire a maggio, in modo da sfruttare i tre mesi estivi senza partite casalinghe“. Esiste una possibilità di cominciare il campionato fuori dalle mura amiche, ma i diretti interessati hanno minimizzato un eventuale spostamento di sede per le prime due gare interne. Semplice aggiornamento per glissare o reale attenzione nei confronti della grana-stadio? La speranza pende dal secondo lato della bilancia.

PROMO mini
PROMO mini