Barletta Calcio, la riunione degli Stati generali Stampa, ultras, amministrazione e dirigenza a colloquio. Tante le tematiche discusse

Barletta Calcio, la riunione degli Stati generali <small class="subtitle">Stampa, ultras, amministrazione e dirigenza a colloquio. Tante le tematiche discusse</small>

E’ servito il contestato episodio di Pontedera per riunire tutti i rappresentanti della piazza di Barletta. Un summit vero e proprio tra ultras, stampa, dirigenza del Barletta Calcio e membri del Comune di Barletta per discutere delle tematiche più delicate relative all’ambiente biancorosso: tutto ciò è andato in scena questo pomeriggio a Palazzo di Città, all’indomani della bufera sollevata dalla stampa nazionale.

L’occasione è nata come un chiarimento tra le parti dopo l’inconveniente del Mannucci: presenti all’incontro sia una delegazione del Gruppo Erotico 1987 sia Fabrizio Di Bella, all’indirizzo del quale è stato lanciato il controverso coro già trattato in precedenza. Alla presenza del sindaco Pasquale Cascella e del presidente Roberto Tatò, il giocatore e i tifosi hanno ufficializzato un chiarimento già posto in essere nelle ore precedenti, glissando sul polverone scatenato dall’opinione pubblica ed accelerando lo svolgimento dell’ordine del giorno.

PROMO mini

Archiviata la questione più spinosa, non sono mancati attimi prolungati di discussione circa le vicende più attuali riguardanti il Barletta Calcio. La presenza dell’Assessore allo Sport Antonio Divincenzo ha fatto in modo che si potessero chiarire alcuni punti sul caso-Puttilli, argomento che verrà trattato domani in maniera più approfondita. I rappresentanti della CMS srl di Nocera Inferiore ed i membri del Coni hanno già provveduto agli ultimi sopralluoghi, previsti per questa mattina: gli sviluppi verranno chiariti nei prossimi giorni.

Impossibile non toccare la vicenda più attenzionata dalla piazza biancorossa, ovvero il futuro societario. Il messaggio della delegazione di tifosi si è tramutato in un vero proprio appello al sindaco Cascella, invitato a costituire un tavolo di imprenditori con i quali trattare, affinchè possano interessarsi ed entrare a far parte del progetto del club. Tatò ha confermato l’assenza di introiti federali e lo scarso appoggio della Lega, così come il forfait di alcuni membri dell’industria barlettana.

La riunione, durata circa un’ora, ha permesso a tutti i presenti di aprire gli occhi su ciò che riguarda da vicino il pianeta Barletta. Dalla querelle legata a Di Bella al domani societario, passando per la grana del Puttilli: una serie di argomenti di primissimo interesse, che verrà trattata passo dopo passo nei prossimi giorni. “Barletta ha fame di calcio e visibilità” è stato il coro di dirigenza e ultras, accompagnato dai consensi delle altre categorie presenti: si prospetta una settimana caldissima su tutti i fronti.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini