Barletta C5, batosta a Pozzuoli Crollo nel finale dopo più di un tempo alla pari, Monte di Procida vince 10-3

Barletta C5, batosta a Pozzuoli <small class="subtitle">Crollo nel finale dopo più di un tempo alla pari, Monte di Procida vince 10-3</small>

La seconda sconfitta consecutiva rimarca una componente decisiva in negativo: il Barletta C5 non riesce a reggere i quaranta minuti effettivi dal punto di vista psicologico. Dopo la debacle interna con l’Ares Mola, i biancorossi cedono 10-3 in casa del Monte di Procida, incassando ben sette gol negli ultimi dieci minuti di gara.

Eppure, i ragazzi di Dibenedetto partono con il piede giusto. Squadra compatta in difesa, pungente in contropiede e mai costretta in affanno dai padroni di casa, in corsa per un piazzamento playoff. La sfida fatica a sbloccarsi, ma al quarto d’ora ci pensa Montenegro a portare in vantaggio i barlettani. Una rete che complica i piani del Monte di Procida, incapace di reagire nei minuti finali.

PROMO mini

La ripresa parte ancora sotto il segno degli ospiti. Il raddoppio di Capacchione lancia il Barletta verso il trend ammirato nel 2014, ma la reazione dei campani vale addirittura il pareggio grazie alle reti di Bellico e Della Ragione. Contraccolpo psicologico soltanto rinviato grazie al momentaneo 2-3 di Calamita, poi una sola squadra in campo a Pozzuoli: Loasses firma il pareggio e carica i suoi per un finale roboante. Dal decimo minuto del secondo tempo, il Monte di Procida trova altri due gol del brasiliano, una doppietta di Cerrone, poi le firme di Della Ragione, Di Iorio e Iazzetta.

La mazzata dei campani vale il secondo ko di fila per i ragazzi di Dibenedetto, che dovranno lavorare in ottica resistenza e gestione della partita. Il Barletta rimane così a quota 16 in classifica e rinvia a sabato le proprie ambizioni di salvezza. Al PalaDisfida, però, arriverà la capolista Policoro, che all’andata triturò i biancorossi con il punteggio di 12-0.

PROMO mini
PROMO mini