Cestistica, che occasione persa Ostuni passa al Palamarchiselli: 101-105 dopo un tempo supplementare. Non bastano 40 punti di Onetto

Cestistica, che occasione persa <small class="subtitle">Ostuni passa al Palamarchiselli: 101-105 dopo un tempo supplementare. Non bastano 40 punti di Onetto</small>

Non è stato certo lo spettacolo a mancare nella serata di basket al Palamarchiselli di Barletta; emozioni a raffica, ribaltoni nel punteggio e anche un tempo supplementare, ma soprattutto tanto amaro in bocca per una partita persa in modo rocambolesco e, probabilmente, non del tutto meritato. Gli ospiti della Cestistica Ostuni proseguono la loro marcia verso il secondo posto in classifica, vincendo il venticinquesimo turno di serie C Regionale in casa della Rosito Caffè Barletta. Vanificato lo show di Diego Onetto, autore di un 40 punti e, in generale, la prestazione “tutto cuore” dei padroni di casa. 101-105 il punteggio finale dopo 45′ di agonismo e nervi tesi. Restano 16 le vittorie dei biancorossi di coach Degni, salgono a le sconfitte.

Sponda Cestistica Barletta, scontate le due giornate di squalifica, torna a disposizione Nicola Degni. In casa Assi Ostuni il pericolo pubblico numero uno si chiama Mimmo Morena, veterano classe 70′ dai gloriosi trascorsi in serie B. Alle 18,30 è palla a due e lo spettacolo non si fa attendere: le squadre entrano subito in ritmo, gli attacchi finalizzano con regolarità e il primo quarto si chiude 24-25, con gli ospiti in rimonta dopo l’avvio bruciante della Cestistica, guidata da Onetto. Stesso copione anche nella seconda frazione: percentuali alte per i padroni di casa, spinti sempre dall’uruguaiano e da Gatta, mortifero nel primo tempo. Nonostante alcune conclusioni sbagliate dal lungo Morena, i brindisini restano in vantaggio anche alla seconda sirena (46-49), trovando punti da un ottimo Menzione Marseglia, che sfruttano gli spazi lasciati dai biancorossi sotto le plance. Al rientro dall’intervallo lungo arriva il primo break dell’incontro: Ostuni infila con Argentiero 3 triple consecutive e raggiunge il vantaggio in doppia cifra. Ma la reazione dei biancorossi, trascinati dal pubblico delle grandi occasioni, è rabbiosa: Vorzillo risponde con due triple, Degni lo imita e il distacco si annulla al termine del terzo quarto. Si giunge agli ultimi 10′ sul punteggio di 70-72. L’ultimo periodo è teso e la Cestistica pare affrontarlo meglio: Onetto colpisce da ogni posizione ed è +7; gli ospiti si innervosiscono e perdono per espulsione il numero 12 Caloia: reazione plateale dopo un lieve contatto con Auricchio e inevitabile sanzione arbitrale dopo le eccessive proteste. Ma l’episodio galvanizza la Assi, invece di tagliarle definitivamente le gambe. Gli ospiti prima recuperano con le triple di Motta Morena, poi ottengono il canestro del 91 pari sei secondi dall’ultima sirena: il play Marseglia brucia la difesa biancorossa e firma in penetrazione il pareggio. Inutile l’ultimo tentativo di Onetto, è overtime.

PROMO mini

Come è già accaduto in questa stagione, gli uomini di coach Degni vanificano tutto nel finale: i cinque minuti supplementari premiano la maggior freddezza dell’Assi Ostuni, che piega la resistenza biancorossa e conquista i due punti grazie all’esperto Morena (16 punti), glaciale in lunetta. A nulla serve il tentativo disperato di Gatta. Finisce 101-105. 40 punti di un sontuoso Onetto. Bene anche il rientrante Degni (16), Vorzillo (18) Gatta (17). Per gli ospiti decisivi i 24 punti di Menzione, 19 di Motta e i 17 a testa di Marseglia Argentiero.

 

Tabellino Rosito Caffè Barletta:  Degni 16, Vitobello 1, Balducci 9, Onetto 40, Marinacci 0, Vorzillo 18, Marino n.e, Signorile n.e, Auricchio 0, Gatta 17.

Tabellino Assi Ostuni:  Morena 16, Marseglia 17, Morici 0, Menzione 24, Caloia 12, Tanzarella 0, Argentiero 17, Zito n.e, Valente n.e, Motta 19.

PROMO mini
PROMO mini