Cestistica Barletta – Assi Ostuni, pagelle Insufficienti 40 punti di Onetto: all'overtime prevale l'esperienza di Morena e compagni. Ai biancorossi resta la buona prestazione di squadra

Cestistica Barletta – Assi Ostuni, pagelle <small class="subtitle">Insufficienti 40 punti di Onetto: all'overtime prevale l'esperienza di Morena e compagni. Ai biancorossi resta la buona prestazione di squadra</small>

Onetto 8,5:  trascinatore assoluto e non solo in attacco. Gioca con un dito rotto (mano destra) e la sua prestazione risulta superlativa anche per questo motivo: 40 punti, tanti rimbalzi e anche pregevoli assist ai compagni. Davvero un peccato che non basti per vincere la partita. 

Vorzillo 7:  il migliore della sfortunata trasferta di Castellaneta si addossa, come sempre, tante responsabilità in attacco, ma all’inizio è freddo al tiro. Poi sale in cattedra con due triple pesantissime e riesce a chiudere con 18 punti.

PROMO mini

Balducci 6,5:  il giovane play biancorosso conduce bene l’attacco biancorosso, senza commettere errori e forzature. Rinuncia, in qualche occasione, a prendersi buone conclusioni piazzate con spazio. Segna 9 punti.

Marinacci 6:  leggera flessione rispetto alle ultime, positive, uscite. Non tantissimi i minuti sul parquet, nei quali non riesce ad andare a referto, merito anche di avversari di gran livello. Cattura comunque qualche prezioso rimbalzo.

Gatta 7,5:  l’ultimo a mollare: gioca complessivamente una gran partita in attacco, prendendo e segnando le conclusioni da fuori che gli si chiedono. Segna anche una gran tripla, purtroppo inutile, nell’overtime. Chiude con 17 punti. 

Vitobello s.v.:  impiegato poco da coach Degni. 

Degni 7:  il ritorno della guardia numero 5 dopo la squalifica si fa sentire eccome. Torna a bucare la retina del Palamarchiselli dalla lunga distanza e corre anche in contropiede, per un totale di 16 punti.

Auricchio 6:  ancora uno zero nella casella punti a fine partita, ma non è lui il principale terminale offensivo. Ha il difficile compito di tenere i lunghi avversari e fa quel che può.

PROMO mini
PROMO mini