Camilleri, prosegue il periodo no Il capitano del Barletta fa danni anche senza giocare

Camilleri, prosegue il periodo no <small class="subtitle">Il capitano del Barletta fa danni anche senza giocare</small>

“Est modus in rebus – dicevano i latini”. Ma il Barletta sembra non conoscere limiti, neppure nell’ambito delle proteste agli indirizzi del direttore di gara. Protagonista, questa volta, è il difensore Camilleri. Lasciato in panchina a causa di un periodo non propriamente felicissimo, coinciso con uno stato di forma non ottimale, il difensore del Barletta è riuscito nel difficile risultato di danneggiare la propria squadra pur non entrando in campo.

Si, perché Camilleri a seguito di proteste reiterate agli indirizzi del direttore di gara si è fatto espellere pur non essendo mai sceso in campo. Il calciatore è, infatti, entrato all’interno del terreno di gioco pur non essendo tra gli undici effettivi e l’arbitro lo ha espulso.

PROMO mini

Si tratta dell’ennesima tegola in casa Barletta: la prossima volta il difensore prelevato dal Chelsea dovrà starsene ancora a casa, ma per volere del Giudice Sportivo. A difenderlo resta il solo Orlandi, che alla domanda su Camilleri del nostro collega Luca Guerra, ha risposto:
““Perché puntualizza questo? Succede in tutte le squadre. L’istinto spesso ti porta a compiere questi gesti. Non mi va che venga additato Camilleri e non prenderò provvedimenti nei suoi confronti”.

“Est modus in rebus”: c’è un limite a tutto.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini