Orlandi presenta la sfida con la Paganese "Noi determinati. Loro squadra solida"

Orlandi presenta la sfida con la Paganese <small class="subtitle">"Noi determinati. Loro squadra solida"</small>

Partiamo dai rigori. Quattro su cinque sbagliati…

“Gli allenamenti sui rigori rientrano nei programmi. In partita subentrano tante variabili”.

PROMO mini

Con quale stato d’animo affrontate la gara con la Paganese, difesa più battuta del campionato?

“Giocheremo per vincere e ci metteremo attenzione maggiore rispetto alle altre volte. Si tratta di una squadra giovane che ha dato filo da torcere alle compagini che si trovano in vetta alla classifica. Hanno perso immeritatamente col Frosinone, hanno dato filo da torcere al Lecce. Il Pisa, invece, è riuscita a sbloccarla solo su calcio di rigore”.

Cosa non ha funzionato contro L’Aquila? Ci avete riflettuto, specie sul secondo gol?

“Il secondo gol è stato un errore. E’ inammissibile che un avversario possa fare trenta metri senza essere fermato portando palla al piede. E’ stato un nostro errore troppo visibile”.

Domani sarà una gara in cui non ci sarà in palio nulla a livello di classifica…

“Abbiamo degli obiettivi morali nei confronti dei tifosi e nei confronti del presidente. A loro dobbiamo dare qualche soddisfazione. Inoltre dobbiamo affrontare un discorso di crescita. Si tratta di un gruppo che ha nella propria testa e nelle proprie corde i presupposti per fare del calcio ad alti livelli. Nessuno è appagato: siamo tutti in discussione e dobbiamo dar seguito a qualche buona prestazione fatta nel recente passato. Le motivazioni, quindi, ci sono”.

Se fosse nei panni di un tifoso, come vedrebbe questa partita?

“Sono da questa parte, è difficile passare dall’altra. Posso dire che si sta creando un gruppo con buone qualità sportive. Alcuni calciatori di proprietà potranno essere importanti in prospettiva”.

Capitolo infortunati…

“A parte Romeo, abbiamo recuperato tutti. Cane dovrebbe poter prendere parte alla partita. Bijimine si sta integrando bene all’interno del gruppo. Abbiamo provato varie soluzioni per sostituire Di Bella ed eventualmente Bijimine potrebbe giocare come centrale. Liverani ha recuperato e sarà regolarmente in campo”.

E’ possibile tracciare un bilancio al termine di questo anno solare alla guida del Barletta?

“Non sono contento. Ci sono però i presupposti per ripetere ciò che è stato fatto nel finale della scorsa stagione”.

Come vede la Paganese?

“Squadra aggressiva. Giocheranno col 3-5-2. Hanno una buona tenuta in campo e sono una squadra caratterialmente forte. Si tratta di giovani che vogliono emergere ed andare in categoria superiore”.

Domani ingresso gratuito per donne e ragazzi…

“Mi auguro che il “Puttilli possa dare un maggior numero di presenze, visto che i ragazzi e le donne entreranno gratuitamente”.

PROMO mini
PROMO mini