Barletta-Gubbio, il ritorno degli ex Schetter e Caccavallo di nuovo al "Puttilli"

Barletta-Gubbio, il ritorno degli ex <small class="subtitle">Schetter e Caccavallo di nuovo al "Puttilli"</small>

Dopo tre giorni di discussioni e vicende burocratiche, il Barletta può finalmente tornare a concentrarsi sul calcio giocato, per quanto possa contare da qui fino al termine della stagione. Domenica al Puttilli è atteso il Gubbio, unico avversario sconfitto in trasferta: uno dei temi della gara non può che essere il ritorno di due ex in via Vittorio Veneto.

Sono passati ormai tre anni da quando Giuseppe Caccavallo, attaccante napoletano, chiudeva la sua avventura in biancorosso di pari passo con l’era Sciannimanico. Una permanenza sotto le aspettative, visti i 23 anni dell’epoca e tanto talento alle spalle: solo cinque presenze nella prima parte di stagione, condite da un solo gol alla Nocerina nella sconfitta per 2-1 al San Francesco. Il passaggio al Pergocrema, in silenzio, lasciò spazio agli uomini guidati da Cari, che puntò su altri elementi per raggiungere una sofferta salvezza all’esordio in Prima Divisione dopo 15 anni di astinenza.

PROMO mini

L’altro ex della partita ha sicuramente impresso qualcosa in più nei tifosi del Barletta. Un rapporto viscerale durante una stagione thrilling, conclusa con la delusione di Piacenza e continuata nelle stanze del Puttilli, per trattare una discussa rescissione. C’è chi, in Antonio Schetter (foto ssbarletta.com), ripone ancora quel romantico affetto per le emozioni vissute contro il Siracusa, o in ogni partita risolta da un suo colpo di genio. C’è chi invece, dopo quella rescissione e la firma con la Nocerina, ha scelto di dimenticare i bei tempi e mostrare il proprio disappunto durante la prima sfida con i molossi nella stagione successiva. Fischi al suo ingresso in campo misti agli applausi di chi lo ricorda ancora con simpatia, in un mix di emozioni che si ripeterà domenica.

A distanza di diversi mesi, Caccavallo e Schetter torneranno a calcare il terreno del Puttilli contro la loro ex squadra. Novanta minuti per gestire le emozioni e le reazioni del pubblico di casa, sempre vivace sull’argomento ex Barletta: dall’altra parte, i biancorossi chiamati ad amministrare il malcontento dei tifosi e riscattare il pesante ko di Perugia.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini