Barletta, la lavagna tattica All'Arechi per chiudersi e ripartire

Barletta, la lavagna tattica <small class="subtitle">All'Arechi per chiudersi e ripartire</small>

Rinforzato dagli acquisti della sessione invernale di calciomercato, il Barletta affronta la difficile sfida dell’Arechi per cercare di arginare una Salernitana carica di voglia di riscattarsi, appena affidata al neo allenatore Gregucci. I biancorossi dovranno cercare di mettere in difficoltà una squadra che in casa è incappata non una volta in scivoloni più o meno pesanti: su dieci partite all’Arechi i campani hanno concesso punti all’avversario per sei volte, uscendone sconfitti per ben quattro.

Nonostante le tante cose buone fatte vedere  in casa con il Frosinone passando al 4-2-3-1, Orlandi conferma l’unidici iniziale visto contro i ciociari e opta così per il consueto 5-4-1 camuffato da 3-4-3. L’atteggiamento sarà quello consueto, orientato ad ottenere una fase difensiva ordinata e compatta e ripartenze rapide sui piedi di D’Errico. L’unico ballottaggio riguarda il possibile impiego dal 1′ di La Mantia, sebbene Orlandi stia valutando di non rischiarlo dopo al rientro dopo un lungo stop.

Nonostante i tanti rumors di mercato, in difesa i rivede il baby Guglielmi nel terzetto di centrali completato dai consueti Camilleri e Di Bella. Nessuno dei nuovi arrivati dovrebbe invece ottenere una maglia da titolare ma è molto probabile che Innocenti e Ganz possano portare a casa uno spezzone di gara nel secondo tempo. Ad ogni modo molto dipenderà da come si svilupperà il match nel corso dei 90 minuti di gioco.

Liverani
Cascione
Di Bella
Camilleri
guglielmi
Cane
Mantovani
Legras
Cicerelli
D'Errico
Zigon

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Titolo

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse