Spogliatoi, interviste post Barletta – Frosinone La Mantia, Ilari, D'Errico e Stellone in conferenza

Spogliatoi, interviste post Barletta – Frosinone <small class="subtitle">La Mantia, Ilari, D'Errico e Stellone in conferenza</small>

Roberto Stellone, allenatore Frosinone

Avete perso la partita nel primo tempo?

“E’ stato il primo tempo quello negativo. Quando un giocatore è già ammonito, deve evitare entrate scellerate in zone poco pericolose del campo. Abbiamo terminato tante partite in 10 uomini, ma raramente abbiamo subito gol. Bravi loro a crederci: dobbiamo essere più cinici in zona gol e cercare di chiudere la partita per evitare di subire, come accaduto oggi, una rete nella seconda frazione. Oggi non meritavamo di perdere – prosegue il mister -. Abbiamo subito una sconfitta tre sole volte in ventitré partite. Abbiamo una rosa competitiva e una sola sconfitta non deve farci cambiare idea sulle nostre possibilità”.

Andrea La Mantia, attaccante Barletta (autore rete del 2 a 1)

Non l’avevi neppure sognata una partita così…

“E’ la gioia più grande da quando gioco a calcio. Sono stato fuori dal campo per quasi quattro mesi ed il ritorno è andato nel migliore dei modi”.

In questi quattro mesi ti senti di ringraziare qualcuno?

“Sono stati 4 mesi duri. I ragazzi e la società mi sono stati vicini. La famiglia e gli amici mi sono stati accanto. Il Barletta mi ha permesso di lavorare a villa Stuart, uno dei centri riabilitativi migliori d’Europa”.

Hai pianto a dirotto…

“Anche contro l’Andria ho segnato un gol importante, ma  qui ci sono vari mesi di lavoro alle spalle e tanto sacrificio. Abbiamo lottato tanto in queste ultime gare: il mio gol non è valso solo per una mia soddisfazione personale, ma è servito a tutta la squadra.”

C’è un tuo compagno di reparto che è in difficoltà. Si tratta di Cicerelli…

“E’ un ragazzo giovane: sono sicuro che si sbloccherà. Ha qualità importanti.”

Carlo Ilari, centrocampista Barletta

“Sono entrato dalla panchina. E’ andata bene ed abbiamo vinto la partita”.

Il fatto di non trovare ancora la dimensione fissa di titolare, come viene vissuto da te?

“Quando sono in campo do il mio meglio. Il mister varia la formazione anche in base agli avversari. Sono sereno e disponibile ad accogliere le scelte del mister”.

La condizione del Barletta mi sembra discreta. Sentite di stare bene fisicamente?

“Rispetto all’inizio della stagione abbiamo capito di stare meglio dal punto di vista fisico. Siamo sulla strada buona”.

Ti ispiri a qualche giocatore in particolare?

“Ce ne sono tanti. A cominciare da Marchisio e Vidal”.

Andrea D’Errico, centrocampista Barletta

“Ho avuto problemi a casa e sono scoppiato in lacrime dopo la vittoria. Oggi è rientrato La Mantia, anche se ha giocato poco. Ha segnato il gol vittoria.”

Vincenzo Camilleri, difensore Barletta

In occasione del gol annullato nel secondo tempo come è andata?

“Penso che la palla fosse uscita”.

Come è andata la sfida personale contro Ciofani?

“Ci siamo divertiti. Loro hanno grandi attaccanti”.

Hai ereditato la fascia di capitano da Allegretti? Vuoi lanciare un messaggio all’ex capitano?

“Abbiamo già lanciato un messaggio al capitano in privato. Non penso ci sia bisogno di andare sui giornali. Riccardo è stato per noi un grande punto di riferimento. Memorabili le partite salvezza della scorsa stagione”.

Come vedi Guglielmi?

“E’ normale essere al centro di queste attenzioni a quell’età. Ci sono passato anche io. Oggi ha fatto una buona partita”.

Ha influito l’espulsione di Crivello?

“Abbiamo cercato di spingere un po’ di più. Loro erano in inferiorità numerica e siamo passati a 4 in difesa, visto che 5 sarebbero stati un po’ troppi”.

Com’è il morale?

“Abbiamo vinto contro la ex capolista e siamo felici. La squadra è giovane: si deve creare entusiasmo all’interno. Vogliamo restare coi piedi per terra: non eravamo dei brocchi prima e non siamo dei fenomeni adesso”.

Ci sono Salernitana e Lecce…

“Sono due impegni difficilissimi. Dobbiamo andare a Salerno a giocarcela. Possiamo fare bene anche lì”.

Ti aspetti qualche rinforzo?

“Chiedete al direttore o a Beppe Savino”.

Cosa ne pensi della rete di La Mantia?

“Sono felicissimo per lui. Veniva da un momento difficile. E’ stata una gara vinta da tutti, visto che l’incasso andrà in beneficenza”.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Digitalab Home

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse